Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Vorrei Provare il MaC… e non sto Parlando del CheeseBurger

Sono sincero. Fino ad oggi ho visto il Mac come un giocattolo per ragazzini snob e viziati (lo so, con questa mia affermazione mi ritroverò lapidato nel giro di pochi minuti, mail minacciose e intimidatorie e perderò la metà dei miei lettori via feed :D), ma questo non vuol dire che prima o poi cambi idea 😉

Sia chiaro, non acquisterò al momento un Mac, al massimo, sono sicuro che alcuni miei amici facilmente raggiungibili e felici possessori di un Mac (come precario, napolux e LK ) mi presteranno il loro giocattolo con piacere (tanto non saranno mica gelosi).

In alternativa, potrei avvicinarmi un attimo alla filosofia Mac provando l’ultimo sistema operativo Mac OS X Leopard su un qualunque pc low cost, che dal punto di vista operativo equivale ad avere un Mac, correggetemi se sbaglio.

My Hackintosh

Perchè ?

Mah, forse perchè mi sto facendo coinvolgere e trasportare dalla moda ? E si.. diciamocelo.. il Mac è very cool e mi tocca ammetterlo. Oppure perchè effettivamente dal punto di vista dell’usabilità e della semplicità si riescono a fare più cose, a farle più velocemente e farle meglio ? Mah, forse perchè qualcuno dei 16 motivi per cui mi toccherà innamorarmi del Mac sarà vero ?

Installare Mac OS X Leopard su un PC non Apple – Qualche link

Non lo so, ma prima di fare qualsiasi scelta azzardata mi segno questi link che possono tornare utili allo scopo.

Installare Mac OS X Leopard su VMWare

Questi invece servono per installare Mac OS X su una macchina virtuale VMWare e sono in inglese:

Come sempre sono aperto a qualsiasi tipo di critica, sempre nei limiti della decenza e della moralità 🙂

Creative Commons License photo credit cheeseburger: billaday

Ricevi gratuitamente gli ultimi articoli via mail*.

*Non riceverai nessuna mail di spam e potrai cancellarti con un click!

17 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


17 Risposte a “Vorrei Provare il MaC… e non sto Parlando del CheeseBurger”

  1. 1

    Napolux dice:

    Ti devi lavare le mani prima di toccare il mio mac, sappilo 😛 Che poi è nero e rimangono tutte le impronte.

  2. 2

    Kiro dice:

    Lascia perdere Os X sui PC che non ti godi proprio nulla, anzi avrai più rogne che altro e finirai con il farti un’idea sbagliata sui Mac.

    Se hai la possibilità di andare nell’Apple Store di Roma lì potrai provare tutti i Mac che vuoi senza che nessuno ti rompa le scatole e avrai anche la possibilità di fare tutte le domande al personale che è sempre molto disponibile.

  3. 3

    claudio dice:

    vedevo i possessiori di mac come snobisti et fighetti infottati per il loro giocattolino. e non capivo perchè.
    poi mi è arrivato il macboo, e ora capisco perchè amiamo così tanto la mela.

  4. 4

    ernesto dice:

    IO AMO I MAC anke se nn ne ho uno… attualmente ho linux e gli somiglia molto… windows fa skifo.. linux è bello ma mac è bellissimo

  5. 5

    Cristiano dice:

    Voglio sperare veramente che tu non “ti stia facendo coinvolgere e trasportare dalla moda” perchè in tal caso perderesti tutto il mio rispetto e la mia considerazione 🙂
    A parte tutto considera un pò tutto, soprattutto i costi: inoltre ricorda che essendo tu un sostenitore di Linux (Ubuntu), al tempo stesso sei un sostenitore dell’open source.
    Entrando nel mondo MAC entri nella casta: tanti saluti al software libero …
    Il tutto rigorosamente IMHO (e tieni presente che il sottoscritto ha sviluppato il suo progetto software di tesi su un Mac-Quadra nel lontano 1995, quindi so di cosa sto parlando … ;-))

  6. 6

    Masque dice:

    Da quando mi trovai a contatto ravvicinato con un iMac della generazione multicolore.. ho iniziato ad esserne affascianto.. ma era ancora un oggetto di nicchia e per professionisti…
    ora mi sto lasciando anche io prendere sempre + da questa moda mac.. e chi lo dice che la prossima volta che avrò bisongo di un portatile non mi prenda un mac?

  7. 7

    Vigliag dice:

    Una volta sono stato preso anch’io da questa passione per i mac, poi ho scoperto linux 🙂
    Ho fatto vari tentativi per installare tiger su pc ( tutti peraltro miseramente falliti ) ma posso segnalare insanelymac e la sua comunità italiana ( http://forum.insanelymac.com/index.php?showforum=96 )che di certo ti potrà aiutare se decidi di imbarcarti nell’impresa ( adesso con leopard le cose dovrebbero essere migliorate, magari ci riprovo anch’io )

  8. 8

    Daniele dice:

    @Napolux: Figurati se tocco il tuo già lurido iMac snobbato 🙂

    @Kiro: non mi conosci… per provare a fondo una cosa devo tenerla e smanettarci almeno un mese 😉

    @claudio: dici ? ma che sistemi usavi prima ? windows , linux , solaris ? 🙂

    @ernesto: bravo! continua ad usare linux che almeno impari qualcosa 😀

    @Cristiano: ovviamente le tue critiche sono sempre accettate. Figurati se entro nella casta… quello che mi spinge a voler provare leopard è solo il concetto di usabilità che c’è sotto. Poi a me piacciono le cose difficili… se tutto funziona al primo colpo che gusto c’è ? Comunque anche se sostengo l’open source non è detto che non utilizzi e sostenga qualcosa di valido closed source 😉

    @Masque: mmm dipende da quello che ci devi fare… se ti compri il mac solo per una questione di moda allora sei sulla strada sbagliata, IMHO

    @Vigliag: grazie per il forum…mi sarà sicuramente utile!

  9. 9

    Gioxx dice:

    Non ti preoccupare per le mail di minaccia, non sentendomi preso in causa (il Mac l’ho preso per la portabilità e per la facilità di utilizzo di un sistema operativo mai visto prima) ti posso solo dire che “generalmente ci si innamora di quel piccolo scatolotto”.

    Quando vado in giro non riesco a non portarlo, è troppo “facile”… 😛

    Mi dispiace solo di non essere così a tiro da farti fare un test prolungato 😉

  10. 10

    ernesto dice:

    grazie x aver commentato il mio commento (XD)
    sisi.. sto imparando sempre di + cn linux… windows.. ke dire… nn è niente in confronto.. l’ho usato x 10 anni e devo dire ke odio tutto il tempo passato cn esso… ciao!

  11. 11

    sonounprecario dice:

    Io quoto Napolux. Lui ce l’ha nero perché è tamarro, però si sporca meno. Quello bianco ad appoggiarci i palmi si sporca facilmente, ma mi dicono che la spugna magica del mastro lindo fa miracoli.

    Detto questo, io ho switchato a dicembre e ci ho pensato un po’ prima di farlo. Ma non mi sono per niente pentito, anzi. Non è nemmeno vero, come dice Cristiano, che entri in una casta. Parli con uno smanettone che ha sempre avuto pc winzozz montati da solo e che non ha mai comprato un programma in vita sua. Ed è così anche ora.

    I costi? Beh che dire, non c’è paragone. Con 100 e qualcosa euro in più di un pc hai tutta un’altra macchina. E ti cambia non solo il modo, ma anche il rapporto vero e proprio col pc, Internet e tutto il resto. Perché un prodotto deve anche emozionarti, specialmente in spese di un certo tipo.

    È anche vero che la moda e le opinioni ci influenzano un attimino. Ma è umano rimanere affascinati dalla bellezza ecchecavolo. Uniscila alla funzionalità e poi riparliamone: lo capirai (per esempio) la prima volta che inciamperai nel filo dell’adattatore con attacco magnetico. Perché il Mac non cadrà e il filo si staccherà senza causare disastri.

    N.B.= se proprio devi usarmi il Mac…lo farai in mia presenza :PPP

  12. 12

    Traffyk dice:

    Sono giunto ad una verità universale… non conta la macchina che utilizzi ma chi ci sta dietro. Detto questo quoto Cristiano.

    Linux sta crescendo sempre di più e chi ha la possibilità di prendere un pc nuovo può sceglierlo totalmente compatibile (se esiste ancora qualcosa di non supportato) con Linux spendendo poco e avendo una macchina di prim’ordine.

    Comunque quello che mi fa sorridere dei mac user è la tipica frase “io con mac ci posso fare tutto”.. e non proviamo a domandare cosa che succede un finimondo.

    PS: se sei uno che vede filmini osè a iosa il mac non fa per te soprattutto nei siti con alcuni tipi di protezioni dove funziona solo IE. hihihi

  13. 13

    Daniele dice:

    @Traffyk: Forse è la prima volta in assoluto che sono daccordo con quello che dici 🙂

  14. 14

    ofelei dice:

    anche io ho mac é ti dirò che di passare a windows svista non ne ho proprio voglia…beh intanto ti passo il link di un libro…si chiama flattening, parla di un movimento rivoluzionario della tecnologia, e il suo fondatore sembra essere il nuovo Steve Jobs del momento! http://www.diogenecolsole.blogspot.com/

  15. 15

    kambizpascia dice:

    @Traffyk : Sono giunto ad una verità universale ,poi aggiungi :nei siti con alcuni tipi di protezioni dove funziona solo IE.Puoi usare FF con l estensione IETab.
    Casomai dove solo IE si becca di tutto.(mettere uno scienziato ed un bambino con IE ad navigare il risultato è lo stesso: disastro)
    Possessore di un MackBookPro da un anno e passo da Xp su un desktop al Vista su un altro portatile.Dai ragazzi è tutto un altro mondo di fare le cose con semplicità ,sicurezza ed eleganza.
    Consiglio al nostro padrone di casa di passare al mondo apple.

  16. 16

    Traffyk dice:

    @kambizpascia: Penso avrai capito che la postilla su siti osè era una battuta, che d’altronde uso spesso per far zittire i miei amici con mac in quanto andiamo sui diretti siti interessati e non funziona safari 🙂 E poi dicono che il mac ha gia tutto integrato, come su Win e come su Linux e qualsiasi altro sistema bisogna sempre per forza di cose avvalersi di ulteriori programmi al di fuori della dotazione standard. Dove un po più e dove meno ma c’è sempre la scocciatura dell’installazione a priori e gia qui il mito del Mac “pronto all’uso fin dalla prima uscita dalla scatola” decade.

    Ie è bucato si sa, però è anche colpa delle impostazioni un po troppo permissive (basterebbe settare protezione massima in teoria, spero), comunque sono pro Firefox anche se mangia un enormità di ram e mi fa arrabbiare di brutto.

    Comunque a priori tralasciando le qualità del sistema Mac, non farei mai la scelta per un secondo sistema proprietario. Penso che l’avventura che tutti fanno con Windows basti per far “schifare” letteralmente la filosofia che c’è dietro questi sistemi. Quindi Linux 4 life.

    (per utopia, purtroppo, scrivo da win perchè il portatile ha fuso, subendo una forte scarica di corrente via cavo USB, e l’acpi su Ubuntu non ne vuole sapere di partire facendo bloccare un po di tutto).

  17. 17

    Andrew76 dice:

    W Apple! Ho acquistato un nuovo iMac da “24 a settembre senza mai avere avuto a che fare con i prodotti della Apple. Ebbene, anche se a prima vista il costo del IMac puo sembrarò altoo devo dire che il prezzo è giutificato in tutto, stabilità del S.O., velocità, grafica eccellente, interfaccia grafica talmente curata che sembra una vetrina di una boutique, bellezza anche esteriore senza paragoni della macchina, insomma, si deve provare per capire ma di sicuro c’è tantissima qualità dietro i soldi spesi per un iMac!!! Non mi pento assolutamente e posso consigliare a tutti, portafoglio permettendo, di comprarlo!

Spiacente, i commenti sono chiusi.