Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Archivio per la tag 'streaming'

Guardare la TV in Streaming P2P sull’ Asus EeePC (e su Ubuntu)

Asus eeepc qsopcast

Una soluzione facile che permette la visione dei canali tv in streaming peer-to-peer con l’asus eeepc consiste nell’utilizzare qsopcast.

QSopcat è un client linux per il protocollo sopcast che permette la visione di canali tv condivisi in p2p. Come funzionalità aggiuntiva, qsopcast permette la registrazione dei canali p2p per poterli visualizzare successivamente.

Il funzionamento della rete tv p2p è simile a quella degli altri p2p di file-sharing. In linea di massima, più utenti sono collegati allo stesso canale tv, maggiore sarà la qualità/fluidità visiva del canale poichè ci saranno più fonti che allo stesso tempo “Uppano” il contenuto multimediale.

Continua..

L’Alta Definizione in Streaming con Stage6 – Film e Serie TV

Da qualche giorno sto provando un nuovo servizio di video in streaming chiamato Stage6. La particolarità principale che mi ha colpito consiste nel fatto che molti video sono in HD con risoluzione 1080p.
La visione dei contenuti di Stage6 è subordianata all’installazione del codec DivX Web Player (con Firefox l’installazione è velocissima e supportata dal gestore delle estensioni!). Oltre alla visione in streaming, Stage6 permette di scaricare completamente i video nel formato divx sul computer.

Stage6 Video

Oltre ai film in HD, c’è una ricca collezione di film in italiano completi da vedere in streaming ed eventualmente da scaricare. Basterà andare nella pagina del Cinema Italiano per avere a disposizione oltre 30 film completi e visualizzabili in streaming, tra cui qualcuno di Carlo Verdone come Un Sacco Bello e Manuale d’ amore.

Continua..

Convertire Velocemente file .FLV in .MPEG o .AVI con Ubuntu Linux e FFmpeg

La maggior parte dei video visibili in streaming in rete, come i video di youtube o google video sono generalmente codificati con il formato FLV, codec video propietario della Macromedia Flash. Molti player video, come mplayer e VLC, in genere riescono a leggere correttamente i file FLV. Il problema arriva quando si vuole scorrere il video “avanti” o “indietro” (seeking del video). Convertire questi file in formato diverso dall’ FLV permette appunto di fare il seeking del video.

FFmpeg è uno strumento da riga di comando nativo per piattaforma Linux che permette la conversione di file audio/video in diversi formati, tra cui avi e mpeg.

Convertire Video con FFMpeg e Ubuntu Linux

FFmpeg va inanzitutto installato. Dal terminale:
[code]sudo apt-get install ffmpeg[/code]

Dopo averlo installato basterà posizionarsi dal terminale nella cartella dov’è presente il file .flv che si vuole convertire.

Conversione da FLV ad AVI (codec xvid e audio in mp3)

Se ad esempio il da convertire si chiama FileVideo.flv, per convertirlo in in avi sarà sufficiente dare in pasto alla shell questo comando
[code]ffmpeg -i FileVideo.flv -ab 56 -ar 22050 -b 500 -s 320×240 -vcodec xvid -acodec mp3 VideoConvertito.avi[/code]

Conversione da FLV ad MPG
Stessa cosa per convertire in MPEG .

[code]ffmpeg -i FileVideo.flv -ab 56 -ar 22050 -b 500 -s 320×240 VideoConvertito.mpg[/code]

Facile no ?

Ovviamente i parametri che si danno in pasto ad ffmpeg possono essere cambiati. Una buona lettura di man (man ffmpeg) non fa mail male 😉

JukeBox: musica in streaming sul cellullare

JukeBoxJukeBox è un servizio a pagamento dell’operatore di telefonia mobile tre che permette di ascoltare musica in streaming. Il servizio è disponibile sotto copertura UMTS e fa parte del pacchetto di servizi denominato 3Club.
Il costo è di 5 euro al mese in versione abbonamento. Il servizio permette di scaricare contenuti in maniera gratuita(giochi java, meteo, ecc…) e ascoltare la musica in streaming attraverso il jukebox da 10.000 brani.

Spostandomi spesso con i mezzi pubblici, utilizzo come ogni buon pendolare, un aggeggio tecnologico per sentire la musica. Per non portarmi troppo fronzoli dietro, ho deciso di abbonarmi a 3Club, incuriosito dal servizio JukeBox. Fino a qualche anno fà, parlare di streaming sul cellulare era pura fantascienza.
L’interfaccia di fruizione del servizio è fatta a mio parere molto bene. Con il browser del cellulare(ho un nokia 6680) si accede alla pagina 3Club e da lì c’è un link per il jukebox. Non ho ancora provato a vedere come si comporta con Opera Mini.
In pillole, è possibile fruire delle canzoni in tre modi diversi:

  1. Ricerca basata sul nome del cantante o della canzone. Provando a cercare qualcosa, mi ha sempre trovato quello che cercavo. Si parla di un archivio di oltre 10.000 brani.
  2. Ascolto tramite playlist. Ci sono delle playlist predefinite divise in base al genere musicale(Classica, Pop, Jazz, ecc…). Un paio di pecche da segnalare. Da quando utilizzo il servizio, poco più di un mese, le playlist sono rimaste bene o male sempre le stesse. Inoltre non è possibile passare alla prossima canzone delle playlist. Quest’ultima pecca penso che sia dovuta al player del cellulare, RealPlayer.
  3. Ad ogni accesso al JukeBox, vengono proposte in maniera randomica le canzoni top del momento.

L’ audio è nel formato RealPlayer. Buona resa sonara. 64kbit in stereo. Da quando utilizzo il servizio posso dire che non ci sono mai state interruzioni di sengnale. Le canzoni non sono mai state interrotte. Solo in alcuni casi il segnale è andato perso… in metropolitana 😉 Questa interruzione non è da imputare all’operatore di telefonia mobile 🙂

In definitiva posso dire di essere pienamente soddisfatto del servizio offerto.

Dimenticavo, oltre alle canzoni, c’è anche la sezione video.