Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Archivio per la tag 'hosting'

ServerPlan: Recensione Server Dedicato PowerEdge 860 Raid 1

In questo post esprimo le mie personali impressioni sul server dedicato PowerEdge 860 Raid 1 acquistato presso Serverplan.

Serverplan nella sua offerta di server dedicati mette a disposizione 4 tipologie diverse di condigurazioni: PowerEdge 860, PowerEdge 860 Raid 1, PowerEdge 1950 Raid 1 e PowerEdge 2950 Raid 5. La mia scelta è ricaduta sulla seconda offerta, il PowerEdge 860 Raid 1 che si differenzia dal PowerEdge 860 solo per il secondo disco fisso raid.

Caratteristiche del server dedicato PowerEdge 860 Raid 1

L’offerta del server dedicato ServerPlan PowerEdge 860 Raid 1 prevede la seguente configurazione:

  • Intel Quad Core
  • X3210 2.13GHz 2x4MB 1066FSB
  • 1Gb DDR2 ECC
  • Controller Raid 512Mb
  • 2 X 160GB SATA RAID1
  • 1TB Traffico mensile
  • 4 IP
  • KvmOverIp

In fase di acquisto è possibile scegliere la configurazione da dare al server dedicato. Sarà possibile aggiungere (a pagamento) altra ram, disco, ip ecc.. Inoltre si potrà scegliere quale distribuzione linux installare. La mia scelta è ricaduta sul sistema Linux  CentOs 5 con il gestore di domini Cpanel. Dopo aver inviato l’ordine, il server dedicato mi è stato consegnato in giornata con la configurazione base funzionanete.

Ho acquistato il servizio di backup. Ogni giorno tutti gli account della home vengono automaticamente salvatati su un’altro server diverso.

Perchè ho acquistato un dedicato (in Italia)

La scelta di migrare su un server dedicato è dovuta ad un serie di fattori. Li posso riassumere brevemente in questa lista:

  • Desiderio: E’ da tanto che desideravo poter mettere le mie manine su un server dedicato  🙂
  • Connettività Italiana: La Web Farm di ServerPlan e quindi tutti i server, compresi i dedicati, sono sono su connessione italiana presso la web farm di I.net senza limitazioni di banda e con connessione 100mbps.
  • Prestazioni: Le prestazioni di un server dedicato non hanno paragone rispetto a qualsiasi altro hosting a server condiviso.
  • Configurabilità: ogni parte del server potrà essere configurato a piacimento.

Continua..

Tu Proponi, gli Altri Votano e Dreamhost Esegue!

Navigando nel pannello di amministrazione dell’ Hosting Dreamhost mi sono accorto di un menù che fino ad oggi non avevo mai visto: Suggestions

Di cosa si tratta ?

Ogni utente può proporre ai ragazzi di Dreamhost di implementare nuove funzionalità atte a migliorare o ad aggiungere la miriade di servizi già presenti. Saranno poi gli stessi utenti a votare con un si od un no le varie proposte (In perfetto stile StumbleUpon).

Alcuni suggerimenti inviati dagli utenti Dreamhost

Suggerimenti Dreamhost Attivi – Clicca sull’immagine per ingrandirla

Sono tantissimi i suggerimenti portati a termine, basterà cliccare su “View Completed Suggestions” per visualizzare una miriade di richieste portate a termine!

Come funzionano i Suggerimenti ?

Il meccanismo è alquanto articolato, ma al tempo stesso molto efficiente. Riporto integralmente:

  • Suggestions “cost” multiple credits, based on how difficult we feel they are to implement.
  • All Happy DreamHost customers with an active hosting plan get 40 total credits, plus 1 credit per month since they signed up.
  • You can use your credits to vote once per suggestion, either for or against it (against votes always only cost 1 credit).
  • Votes (strongly) influence what gets implemented, but do not 100% determine it!
  • If a suggestion you voted on is implemented, you will be notified and those credits become available again.
  • You can remove or change your votes at any time.
  • Anybody can submit suggestions.. please just search first to make sure it’s not already here!
  • Submitted suggestions may not get a response, but all are read by the folks at the top!

Il mio Suggerimento

Oltre ad aver votato diversi suggerimenti inerenti alcune nuove funzioni interessanti già proposte da altri utenti, ho proposto questo suggerimento:

Category: Domain – Registration

Subject: Allow registration and transfer for .it domains (Italy)

La vedo dura come cosa (NIC), ma provare non costa nulla no ?

Per tutti gli italiani che utilizzano Dreamhost e vogliono dare il loro voto, possono tranquillamente votare si.

Dreamhost e le Remote MySql Connections

Nella mia breve recensione sull’ Hosting Dreamhost non ho accennato ad una funzionalità che secondo me in alcuni casi può essere utile. Sto parlando della possibilità di utilizzare da remoto un database mysql. Questo potrebbe essere comodo ad esempio se si vuole agire sui database con tools diversi da PhpAdmin, come ad esempio la suite di tools freeware della Mysql.

La configurazione standard prevede che tutte le connessione fatte ad i database devono partire dal dominio Dreamhost. Questa impostazione è facilmente modificabile dal pannello di controllo di dreamhost seguendo il percorso Goodies -> Manage MySql -> Nome Utente DB (identificato dalla colonna Users with Access)

Dreamhost Remote Mysql Connections
Clicca per ingrandire

Ad esempio, nel caso in cui si voglia abilitare la connessione remota dal proprio pc al database mysql, basterà inserire nel form Allowed Hosts una riga con l’indirizzo ip del vostro computer (indicato nell’immagine dalla freccia rossa).

L’ Incubo degli Hosting Provider che Diventa Realtà

Hai comprato un nuovo server dedicato presso il migliore web hosting provider presente sul mercato. Sei contento, sei al settimo cielo… dopo che hai passato la notte a fare tuning per farlo andare al massimo qualcosa va storto…

Poi non ti lamentare se il tuo server è giù per qualche minuto 😉

Dreamhost: Ecco Perchè Rinnovo Il Mio Abbonamento Con Loro

Dreamhost

In questi giorni mi scade l’abbonamento annuale con Dreamhost, l’hosting americano su cui gira questo blog (e qualche altro di qualche amico). Ho deciso di rinnovare il mio abbonamento con loro. Vediamo perchè…

Perchè ho scelto Dreamhost

Dreamhost offre una serie di servizi impressionanti. Dei 500 GB di spazio che si incrementano automaticamente di 2 GB ogni settimana io ne utilizzo solo l’1%. Stesso discorso per la banda mensile. Ne danno 5.0 TB (TeraByte) con incremento automatico di 40 GB al mese. Quì non arriviamo neanche all’1% nonostante ci sia un po di traffico in entrata. Per non parlare dell’accesso Full Shell Unix (l’hosting è su Debian Linux), anche se non root ci si può fare di tutto.

  • Se sei uno sviluppatore ad esempio potrai crearti il tuo repository SVN e sviluppare direttamente dalla shell.
  • Se sei un fanatico delle prestazioni puoi compilarti PHP super ottimizzato per avere il massimo delle prestazioni. Di tutti i servizi “minori”, come gli infiniti dabase Mysql 5 che si possono creare, e le caselle di posta con accesso IMAP non ve ne parlo neanche.
  • Se sei un’utente alle prime armi potrai installarti WordPress, Joomla,PhpBB e tanti altri in veramente poco tempo tramite la funzione One Click Install (descritta sotto).

Account Stat

Perchè sono Soddisfatto di Dreamhost

Inizialmente non lo ero. Questo perchè ero capitato su una macchina su cui erano presenti diversi blog americani molto trafficati che succhiavano molte delle risorse presenti sulla macchina (non stiamo parlando del traffico da qualche mila visitatore al giorno delle nostre blogstar preferite 😉 ).

Dopo qualche scambio di mail con il supporto tecnico la questione si è risolta semplicemente e velocemente con la migrazione del mio account su un’altra macchina più performante e con meno siti web attivi. Ora la prestazioni le lascio valutare a voi 😉 .

Continua..

Cambio di Hosting – Da TopHost a Dreamhost

Finalmente Tophost mi ha abbandonato. Finalmente perchè grazie al costante aumento di visitatori (che ringrazio, ma non avete altro da fare ? 😉 ), il QOS di TopHost ha deciso di lasciare fuori una buona percentuale dei visitatori. Infatti, chi capita spesso in questo spazio, avr sicuramente notato il messaggio Rate Limit Execed, modalit con cui il QOS di TopHost impedisce l’accesso ad alcuni visitatori in base ad diversi criteri. Una mia richiesta di spiegazione al supporto ha avuto conferma su quanto avevo gi letto in passato. Ecco la risposta ricevuta:

[cut]Tale messaggio indica che il sito ha saturato le richieste consentite al server web, in base alle impostazioni del sistema di QOS ( http://www.tophost.it/aiuto/cat2/15/193/ ). L’unica soluzione è “alleggerire” il sito eliminado i “richiami multipli” a script nella stessa pagina che si attivano da soli (esempio la chat o il box delle cose estratte random) o magari facendo un po di caching dove possibile.

Ovviamente ho alleggerito fin troppo il sito, cambiando K2, con il più leggero Nerino ed utilizzando wp-cache per cachizzare il possibile. Ma non è bastato e la scelta di optare per un’altra soluzione di hosting è stata d’obbligo.

Al momento, il blog è stato spostato su Dreamhost, lasciando la registrazione del dominio su Tophost. Seguendo i consigli di ricir per quanto riguarda il dns, e quelli di Davide per la migrazione del db mysql e le lettere accentate, la migrazione è stata abbastanza indolore.

Conclusioni: A differenza delle critiche ricevute, TopHost per quello che costa e per quanto mi riguarda, (fino a qualche mesa f ) ha fatto egregiamente il suo lavoro. DreamHost, trovandosi non in italia, può essere un’attimo più lento… ma vediamo fino a quanto durer 🙂

Promotion Code Dreamhost: Se volete provare DreamHost, potete utilizzare il Promotion Code 50DSB. Questo vi permetter di ricevere il 50% di sconto (60 dollari) sul canone annule per l’acquisto di un pacchetto DreamHost.

3 x 3 x 3 – I Miei Servizi di Hosting

Visto che sono in procinto di decidere su quale hosting migrare, questo post memetico capita proprio a fagiolo. Si tratta di descrivere 3 caratteristiche positive e 3 negative di soluzioni di hosting, housing, server dedicato o Vps provate e passare la palla ad altri 3 blogger.

foto di Seetwist

Questi sono i servizi di hosting che attualmente sto provando:

Continua..