Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Ripubblicare i Vecchi Post – Pro e Contro

Ci sono dei momenti nella vita di blogger che non si ha voglia, tempo e soprattutto contenuti originali da pubblicare sul blog.

Anche se sono dell’idea che meglio non scrivere che scrivere “tanto per fare numero” e di conseguenza produrre post di bassa qualità, in alcuni casi, lasciare il blog privo di contenuti potrebbe far allontanare, o peggio abbandonare l’iscrizione dal feed rss alcuni dei tuoi lettori.

Non c’è ombra di dubbio che alcuni dei post che hai scritto nella tua vita di blogger siano migliori di altri e magari non sono ancora diventati obsoleti. Non trovo niente di male nel riproporre alcuni vecchi post scritti nel passato ai tuoi lettori.

Perchè ripubblicare vecchi post può essere utile

Ripubblicare i vecchi post è un’operazione rischiosa, soprattutto per i fedelissimi che ti seguono da tempo. Perchè ripubblicare allora i vecchi post ?

  • Nel corso della crescita del tuo blog, molti dei nuovi lettori non hanno mai visto quei vecchi contenuti e potrebbero essere loro utili
  • In alcuni casi, i primi post sono quelli che sono stati scritti meglio ed hanno ricevuto maggiori consensi
  • Puoi ricevere nuovi link in ingresso
  • Ripubblica i vecchi post che vale la pena di ripubblicare

Fallo sapere che stai ripubblicando

Cerca però di non abusare di questa modalità. Alcuni dei tuoi vecchi lettori che ti seguono da tempo (ricorda, sono loro la vera ricchezza del tuo blog) potranno non condividere la tua scelta. Questo è ragionevole poichè hanno già letto quel post e non sicuramente non interessa rileggerlo.

Ho visto alcuni blog che utilizzano nel titolo un prefisso, come REPOST o simili. Questa soluzione non è delle migliori lato SEO poichè potrebbe compromettere l’indicizzazione del vecchio post nei motori di ricerca. Quello che puoi fare è inserire magari una nota alla fine del post ripubblicato.

Ho provato una sola volta a ripubblicare un vecchio post ed ho ottenuto dei buoni risultati. Diversi nuovi commenti e qualche trackback. Cosa ne pensi di questa pratica ?

Questo post è stato pubblicato per la prima volta il 7 Luglio 2008 e aggiornato il 13 Febbraio 2009.

15 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


15 Risposte a “Ripubblicare i Vecchi Post – Pro e Contro”

  1. 1

    Francesco Gavello dice:

    E’ una cosa a cui sinceramente non avevo mai pensato, ma che in futuro potrei provare 🙂

    Credo che, come dici, una buona parte del successo del riproporre un vecchio post dipenda dal contenuto dello stesso e quanto questo possa essere attualizzabile. Alcuni argomenti trattati in un blog rimangono degli “evergreen”, mentre molti altri è meglio lasciarli al loro posto nell’archivio.

  2. 2

    Andrea@BV dice:

    Pensavo proprio di fare qualcosa del genere nel periodo vacanziero estivo. Ora ho le idee più chiare 🙂

  3. 3

    camu dice:

    Mi associo ad AndreaBV, anche io vista la calma del periodo estivo, e la minor affluenza di visitatori, stavo pensando di far riscoprire ai nuovi lettori alcuni dei miei post che ritengo più interessanti. Ora ho le idee più chiare anch’io…

  4. 4

    Paolo dice:

    Potrebbe essere utile “rinfrescare” il vecchio post con nuovi contenuti (soprattutto nel periodo estivo 😀 ) prima di ripubblicarlo.

  5. 5

    Daniele dice:

    @ Paolo:
    a questo punto meglio farlo da zero… 🙂

  6. 6

    giannisonottimista dice:

    E’ utile, quasi sempre, ma sicuramente la cosa più importante è la scelta di quali post riproporre..

  7. 7

    viviana dice:

    anche a me sembra una buona idea, penso che il modo migliore per farla sia – nel testo del post – inserire una breve premessa tipo “ripropongo questo post perché penso che i suoi contenuti siano ancora attuali e che possa essere interessante leggerlo/e vorrei sapere che ne pensate/etc etc”

  8. 8

    ziosteve dice:

    ciao ragazzi! ma a questo punto, non conviene installare il plugin random post, che ripubblica auotmaticamente, un tuo vecchio articolo?

  9. 9

    La Sindrome del Blogger Scazzato - Soluzioni ? dice:

    […] Sono dell’idea che in questi momenti è meglio non premere “Publish” per evitare di postare cazzate. Meglio forse riproporre vecchi contenuti validi. […]

  10. 10

    Aldo dice:

    Ciao Daniele 🙂

    Io ho usato un approccio diverso. Diciamo che non vorrei che cadessero nel dimenticatoio alcuni articoli importanti. Per questo motivo alcuni articoli hanno il tag “Featured”. È molto semplice, così, creare una pagina a sé con l’elenco dei post migliori già pubblicati ed è anche molto semplice mettere in sidebar una query che pubblica solo il titolo di un post a caso fra quelli con questo tag.

    Ma, mi potresti chiedere, non basta guardare la pagina tuoblog.it/tag/featured?
    No, perché questa pagina mi restituisce l’articolo intero (o almeno fino al tag “more”), completo di immagini, mentre quella creata specificatamente mi restituisce una pagina con l’excerpt del post (o, se volessi, anche solo il titolo) e posso formattarla come voglio io. 😉

  11. 11

    camu dice:

    Io già da tempo seguo questo approccio di ripubblicare qualche post. Più che altro perché i nuovi lettori magari se li sono persi (ripubblico cose tipo di 2 anni fa). Lo scrivo esplicitamente che è un post riciclato, anche se il più delle volte lo rielaboro scrivendo qualcosa di nuovo o cambiando un po’ le frasi. Anche io ho avuto successo, a quanto pare 😉

  12. 12

    ------>> >>> Francesco Martino dice:

    Penso che sia meglio scriverlo all’inizio, piuttosto che al centro del post, o alla fine, questo perché uno che già l’ha letto, rimane un po’ perplesso, gli viene un po’ di dubbio, pensa: “Mi sembra d’averlo letto, ma forse mi sbaglio”, poi quando legge che è un vecchio post, lancia un vaffac… e non viene più a trovarti; mentre se lo dici all’inizio, sceglie liberamente se rileggerlo o no.

    Qualche volta può anche essere comodo rileggere qualcosa di vecchio, sempre nuovo, o comunque utile ancora.

    In ogni caso deve essere il lettore che deve scegliere.

    Se lo si dice al centro o alla fine, non depone a favore del postista (si dice così?!?!)

    ——— >>>>>> Francesco Martino

  13. 13

    spataro dice:

    D’accordo sul segnalare la ripubblicazione, e’ molto onesto.

    Non sono d’accordo sulla ripubblicazione casuale: vanno scelti i migliori per fare vedere cosa hai di meglio, non a caso.

    Io in home ho gli ultimi dieci, tutti quelli della settimana, i migliori del mese.

    Le differenze temporali aiutano a visualizzare il meglio.

    Sto valutando di far ripubblicare al software il meglio dell’anno precedente, e il meglio degli anni precedenti nello stesso mese.

    L’importante pero’ e’ aggiornarli: avete mai provato a leggere i vecchi post ? … 🙂

  14. 14

    Il meglio della settimana #9 | BigThink dice:

    […] Ripubblicare i Vecchi Post – Pro e Contro Vantaggi e svantaggi del ripubblicare i vecchi post sul nostro blog. […]

  15. 15

    Un Blog Non Aggiornato Può Mantenere Traffico Dignitoso ? Breve Case Study! dice:

    […] Perchè ho preso come esempio gli ultimi 2 mesi ? Perchè negli ultmi mesi la frequenza di pubblicazione è stata vicina allo zero (al massimo ho ripubblicato qualcosa di già pubblicato). […]

Spiacente, i commenti sono chiusi.