Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Prenditi Questi Fottuti SOLDI Ora! Del Perché gli Artigiani (E Non Solo…) Sono Destinati a Morire (Di Fame)

Ora ti racconto cosa mi è successo in questi giorni, lo so che non te ne può fregare una mazza, ma ci sono spunti importantissimi di web e Google marketing che potrai applicare subito anche tu.

Sono serio.

Leggi tutto fino alla fine.

Ma prima di cominciare…

Premessa 1: Il Titolo è Provocatorio ed  è fatto apposta per esserlo. Se sei un Artigiano, non ti sentire offeso. Ti chiedo venia in anticipo se ho urtato la tua suscettibilità.

Premessa 2: Questo posto è il frutto di una serie di esperimenti personali. Si tratta di esperienze dirette che ovviamente non è possibile generalizzare per tutta la categoria.

Premessa 3: Essendo un Rant, lo scritto di getto. Senza badare alla grammatica e alla correttezza sintattica. Quindi non rompere le balle se trovi errori ok ? Prendi il succo del post!

Fatte le dovute premesse, ora arriviamo al dunque.

Di cosa sto parlando ?

Sto parlando della ricerca di un artigiano per fare dei lavori in casa. Nel caso specifico sto parlando di un Fabbro, per dei lavori infissi & co.

Da buon web marketer, prima di sviscierare l’arma amici degli amici,  la prima cosa che faccio è andare ovviamente su Google e cercare “fabbro milano”.

Anzi no… prima di AdWords…. provo con il negozio di ferramenta sotto casa (perdonami, ma i tentativi sono stati tanti e la cronologia degli eventi si è persa). C’è il Fabbro Smanettone che nell’attesa che mi chiami per il sopralluogo e del preventivo vado su AdWords.

Clicco sui 4-5 Adwords e comincio a contattarli telefonicamente (non mando la mail, ma ho bisogno di un lavoro veloce).

E qui già comincia la catastrofe!

Prime 2 chiamate: cellulare spento, ok mando una mail per farmi contattare. Attendo.

Terzo AdWords, Terza chiamata: azienda un po’ più strutturata con segretaria che prende la mia richiesta e rimaniamo che mi manda un preventivo via email. Attendo email.

Quarto AdWords: Fabbro: Certo, si può fare. La faccio contattare dal geometra per le misure. OK, Attendo chiamata.

Passano 2 giorni ed un cazzo, ne mail ne telefonate. Zero spaccato. 0.

Allora non mi do per vinto, vado dal fabbro Smanettone sotto casa (era già la terza volta che andavo) e lui alla fine scazzato dalla mia insistenza nel quasi supplicarlo per farmi questo cazzo di preventivo, mi manda letteralmente a cagare dicendomi: “Dottore siamo quasi ad agosto, tutti i fabbri sono pieni di lavoro e nessuno ha tempo di stargli dietro.”

Bene, mando a cagare con gentilezza e cortesia il Fabbro Smanettone (ma anche un po’ capotasta) e passo al piano c.

Amico 1: Ciao conosci mica un fabbro non dico bravo, ma almeno che abbia voglia di fare questo lavoretto ? Pago subito. Amico, si ti metto in contatto con il Fabbro, che per simpatia chiamo il Fabbro Sfigato, poi ti dico perché.

Fabbro Sfigato: si mandami le foto su Whatusp che ti mando un prevetivo. Io ecco le foto, senti ho urgenza, me lo mandi asap ? Certo.

Passa un giorno ed un cazzo. Lo chiamo: senti Fabbro, hai ricevuto le foto ? Si, certo. E il preventivo ? Scusami tanto, sono in ospedale mi è morto x…. ok. Grazie lo stesso. Figurati, scusami se ti ho disturbato, non lo sapevo.

In questo caso lo posso capire, povero, è stato sfortunato. Ma sono passati 5 giorni….

Amico 2: Ciao, conosci un Fabbro. Solita solfa… che neanche ti sto a raccontare.

Piano D

Ma io non mi arrendo. Faccio per andare in ufficio ma questo volta uso Maps e comando vocale su iPhone.

Vado di vocale su iOS: “Trovami un cazzo di fabbro che non mi fa perdere tempo qui vicino”. iOS: “Ti ho trovato un fabbro cazzuto qui vicino, vuoi raggiungerlo ?”. Io: “Certo, portami”.

Ottimo, arrivo, bel negozio con esposizione proprio sulla strada. Arrivo, ma sbaglio ad entrare. Invece che nello Show-room entro nel magazzino. Vengo cazziato a bestia dall’operaio che stava bevendo il caffè e dice che devo entrare nello Show-room. Entro nello Showroom, mi accoglie scazzata una tipa (forse perché faceva caldo, e forse perché erano le 19:30. In Realtà scopro dopo che è la moglie del fabbro). Gli spiego il mio problema. OK, ti faccio il preventivo e domani te lo mando via mail. OK, reduce delle cazzate dei giorni precedenti gli dico: senti, ma è una cosa veloce, non puoi farmi un preventivo veloce a mano ? Anzi guarda, non mi mandare nessun preventivo, dimmi quanto costa. Come si faceva una volta. Stretta di mano e mi fai il lavoro (sempre con gentilezza, sorriso… e poi mi dicono che ultimamente con l’abbronzatura faccio fico).

No, devo mandarti la fottuta mail.

OK Grazie, attendo la mail.

Giorno dopo: 0 mail. La chiamo (sempre con garbo e gentilezza senza mandare a cagare nessuno): senti ma il preventivo ? Si sono arrivata ora in ufficio, te lo sto facendo e te lo mando SUBITO. Ottimo, la mail c’è l’hai ? Si, perfetto!

Ci credo.

Attendo tutto il pomeriggio: un cazzo.

Il giorno dopo: gli mando un mail a lei e a tutte le altre mail presenti nel fottuto biglietto da visita (che ha voluto darmi a tutti i costi) scrivendogli e facendogli un po’ il leccaculo della situazione (si, mi sono abbassato anche a questi livelli): senti per-favore ti ricordi che dovevi mandarmi (il fottuto) preventivo ? Me lo mandi appena hai 5 minuti predicare ?

Un cazzo.

Bene: ma io non mi arrendo.

Amico 3: Si si può fare, ma io sono in vacanza. Chiama la mia segretaria.

OK. Chiamo la segretaria. Qui si vede già un po’ di professionalità di una struttura un po’ più organizzata. Mando foto. Ma è ancora troppo presto parlare, attendo fiducioso.

FACCIAMO I CONTI

Ho contattato

– 1 Fabbro Offline

– 4 Fabbri su Google

– 3 Fabbri da Passaparola (Amici)

Per un totale di 8 Fabbri, con questi risultati

– 3 non mi hanno letteralmente cagato.

– 1 mi ha mandato a cagare.

– 2 mi hanno promesso preventivo, ma mai ricevuto.

– 1 sfigato purtroppo.

– 1 in attesa di preventivo, la speranza è l’ultima a morire.

Se sei arrivato fino a qui immagino che vuoi sapere com’è andata a finire ?

Ad oggi 0 preventivi.

Ma ne sto aspettando 1.

Sono fiducioso.

The end. Della storia, ora facciamo qualche riflessione.

Perché questo post ?

Perché in realtà questa non è la prima vola che mi capita. Mi è successo almeno altre 2 volte su servizi analaghi. Quindi ci deve essere qualcosa che non va. E quindi se vogliamo essere superficiali e vogliamo provare a generalizzare un po’ attraverso questa esperienza diretta (ok, posso essere stato sfigato io) mi fa capire che qui qualcuno deve cambiare tipologia di approccio. La domanda è: ma cosa c’è che non va ?

Morale 1: Chi ci guadagna in tutto questo ? Il banco. Google.

Morale 2: Basta piangerti addosso, se non hai voglia di sbatterti.

Morale 3: La colpa è della crisi vero ? Qualcuno diceva questo un po’ di tempo fa, ma tu quanto sei disposto a cambiare ?

Ah, dimenticavo, conosci un Fabbro di Fiducia a Milano ? 😉

Ovviamente se non sei d’accordo (ma anche se lo sei), fammi sapere nei commenti come la pensi!

P.S.

All’inizio di questo post accennavo al fatto cevo che ci sono spunti importantissimi di web marketing. Immagino che tu abbia già capito quali sono vero ? Forse se hai fatto della formazione con me ti ricorderai l’esempio dell’idraulico. Ma quali sono questi spunti ?

In realtà lo spunto è molto semplice: Prima di gettare soldi in Marketing, Donare soldi a Google darmi qualche euro di diritto d’autore per lo studio e la lettura del mio libro Google Marketing, pensa e rifletti. Pensa all’origine. Pensa che in realtà stai perdendo solo tempo e soldi se costruisci un castello senza le giusta fondamenta. Pensa che in realtà il marketing non ti serve assolutamente a niente se poi non sei in grado di raccoglierne i suoi frutti.

Banale ? Certo. Ma mi sembra che a volte ci si perda sulle cose più semplici.

Un abbraccio a tutti.

P.S.S.

In realtà mi rendo contro che questo post ha superato le 1.300 parole. Neanche quando scrivevo cose sensate su questo blog arrivavo a scrivere così tanto (di qualità)  😉

 

1 Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Una Risposta a “Prenditi Questi Fottuti SOLDI Ora! Del Perché gli Artigiani (E Non Solo…) Sono Destinati a Morire (Di Fame)”

  1. 1

    Marco Forconi dice:

    sull’articolo c’è poco da dire, si commenta da solo, e racconta un storia, tutto sommato, piuttosto comune nel nostro Paese : molte lamentele, zero professionalità.
    Però devo dire che il TAG “Fuffa – Cazzate” è un tocco straordinario 🙂

Spiacente, i commenti sono chiusi.