Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Mi Hanno Rubato il Portatile! E Ora che Faccio ?

...al tram!
Creative Commons License photo credit: Amodiovalerio Verde

Prevenire è meglio che curare è il detto che oramai è diventato legge dopo l’ultima fattura presentata dal mio dentista 😉 e dalla volta in cui ho perso anni di storia e di mail per non aver eseguito un backup.

Cosa centra il dentista con l’oggetto di questo articolo ? Centra centra… partiamo dal furto del portatile…

Hai perso o ti hanno rubato il portatile: cosa fai ?

Quasi sicuramente hai dati personali, password, files importanti.

  1. Denuncia il furto, ti permetterà di tutelarti se altri spendono il tuo nome, ti diffamano, usano le tue password …
  2. Ne compri uno nuovo piu’ bello (o più piccolo) e con una autonomia superiore
  3. Recuperi le copie di sicurezza 🙂
  4. Chiami in banca e blocchi il tuo conto online (e manda qualcosa di scritto)
  5. Chiami la tua carta di credito e la blocchi (e manda qualcosa di scritto)
  6. Blocchi la tua carta di credito sui siti su itunes
  7. Cambi la password ai servizi che usi online, che hanno altri dati importanti.
  8. La prossima volta che navighi con il portatile non memorizzi password. Usa la testa.
  9. Cerchi di ricordare tutte le cose importanti che hai dentro e pensi come potrebbero essere usate illegalmente
  10. Se non è di tua proprietà, avvisi il capo !

Prevenire è meglio che curare

Il detto “prevenire è meglio che curare”, se trasformato in legge (nel senso che deve essere ricordato e applicato quotidianamente), può servire da prevenzione nel caso in cui ti rubino il portatile. E’ come faccio a prevenire ? Utilizzando gli strumenti giusti si possono evitare situazioni spiacevoli. Oltre ai classici backup, che servono solo al recupero dei dati, magari puoi cominciare ad usare la Crittografia!

Oramai, per molti professionisti e non solo, il portatile è lo strumento su cui vengono conservati dati sensibili che riguardano la loro vita. Non sto esagerando… prova a pensarci un’ attimo…

Cosa hai sul portatile in questo momento ?

Sicuramente hai fotografie, dati personali vostri e non vostri (nel caso in cui magari lavoriate nell’ IT), dati sensibili come password di servizi online, documenti importati riservati, contratti ecc…

Cosa succede se questi dati vanno a finire nella mani sbagliate ?

Beh nell’ipotesi peggiore potrebbero prosciugarvi il conto e magari sputtanarvi su internet. Non è la prima volta che video scabrosi di personaggi famosi (bella la rima 😉 ) vengano messi online… e venduti a destra e a manca in giro per il mondo. Spero che questo non sia il tuo caso 😉

Conclusioni

Questo articolo è scaturito da quest’ altro articolo in cui l’autore estremizzando un pochino afferma che parte della soluzione potrebbe essere quella di ricordare i dati sensibili come password varie a memoria ;-). Anche se la trovo ottima come soluzione per tenere in allenamento la memoria, sarebbe bene cominciare ad utilizzare alcuni strumenti (freeware) che permettono di prevenire situazioni in cui dopo sarebbe difficile rimediare.

Questi sono solo alcuni strumenti che possono aiutarti a prevenire, ricordare e tenere al sicuro i tuoi dati:

  • Keepass – E’ un password manager. Permette di tenere un database crittografato di tutte le vostre password in maniera sicura. Magari ne riparliamo meglio in un’altro post…
  • Clipperz – Fa le stesse cose di Keepass, ma le fa online. Ottimo prodotto italiano. Magari ne riparliamo meglio in un’altro post…
  • TrueCrypt – Server per crittografare i dati. E’ lo strumento per eccellenza per prevenire che permettere di tenere al riparo dati sensibile. Da poco è stata rilasciata anche una nuova versione!

Cosa ne pensi di questo argomento ? Tieni al sicuro i tuoi dati ? Conosci altri strumenti utili da poter utilizzare per la prevenzione dei dati ?

17 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


17 Risposte a “Mi Hanno Rubato il Portatile! E Ora che Faccio ?”

  1. 1

    Tom dice:

    Completamente d’accordo. Io mi son criptato la partizione dati ma non ho avuto voglia di criptare l’intero sistema… così però resta fuori qualcosa… va beh (poi backuppo settimanalmente tutto, periodo che ho valutato corretto per il mio utilizzo. a meno di motivi straordinari)

  2. 2

    Giorgio dice:

    Io utilizzo Keepass da due anni, è fenomenale e lo consiglio veramente a tutti, anche se purtroppo ha qualche problemino con Mac e Linux (a volte crasha). Mi piacerebbe poter mettere il database delle mie password online, ma sarebbe veramente un’impresa riuscire ad aggiungerle tutte 🙁

  3. 3

    ViK dice:

    @Daniele
    Non c’entra niente con l’articolo, volevo solo dirti che in Google Reader vedo il carattere ? al posto delle lettere accentate.

  4. 4

    Daniele dice:

    @ViK: L’ho notato anche io con bloglines… sarà wordpress 2.5 ?

    Boh…

  5. 5

    Giulio Cesare Solaroli dice:

    @Giorgio: Clipperz e’ in grado di fare l’import dei dati esportati da Keepass. Quindi se ti va di provare il nostro servizio, dovresti riuscire a fare tutto in modo abbastanza indolore.

    Se prima di mettere i dati effettivamente online vuoi fare qualche prova in locale, abbiamo appena rilasciato anche la “Community Edition”, che puo’ essere installato su qualsiasi sistema con PHP/MySQL.

    Giulio Cesare
    Responsabile tecnologico di Clipperz

  6. 6

    Giorgio dice:

    @Giulio Cesare Solaroli: Grazie mille della segnalazione, provo subito e vi faccio sapere 🙂

  7. 7

    Gianni dice:

    per le mie password online sto usando passpack.com che funziona molto bene. Sarebbe pero interessante migrare tutti i dati a clipperz che e’ completamente gratuito…

    Sempre a proposito di sicurezza dei portatili si può mettere anche una password nel BIOS : senza quella non parte nessun OS, e non si riesce nemmeno fare il boot da CD.

  8. 8

    Giuseppe dice:

    Domanda al forum: che tipo di prevenzione si riesce a ottenere con Ccleaner? Purtroppo, che io sappia, non c’è l’equivalente Linux di questo efficace ‘pulitore’.
    Grazie per le risposte

  9. 9

    links for 2008-04-03 » Traffyk dice:

    […] Mi Hanno Rubato il Portatile! E Ora che Faccio ? Articoli correlati: […]

  10. 10

    Daniele dice:

    @Giulio Cesare Solaroli:
    Grazie per il tuo intervento 😉

    @Gianni:
    la password del bios è facilmente resettabile e anche se non lo fosse basta che togli l’hd per avere tutti i dati!

    @Giuseppe:
    Mmm… Cccleaner come dice il nome stesso esegue solo una pulizia del sistema se non ricordo male! Non ottieni nessuna prevenzione 😉

  11. 11

    Giuseppe dice:

    @Daniele: Intendevo dire questo. Con Ccleaner ho pulito i registri del laptop dopo un’operazione di prelievo di soldi effettuato con la mia carta di credito. Successivamente mi rubano il pc. Possono risalire, i ladri, ai miei codici ID e Password?

  12. 12

    hanna dice:

    Rubane uno a qualcun altro, e manda un virus al tuo-ex /rubato/

  13. 13

    linos dice:

    I tuoi articoli sono molto apprezzabile, anche da chi non capisce niente di computer come me

  14. 14

    darkubec dice:

    E aggiungerei che quando si va in un vicolo cieco con il portatile è sempre bene avere una calamita o uno smagnetizzatore per smagnetizzare l’HD prima di consegnare il portatile (magari se ti chiedono la carta di credito ti serve in ogni caso una calamita, basta non metterla dentro al portafoglio :P)

  15. 15

    Sandro dice:

    Sarà che mi è capitato di viverla di persona questa vicenda, l’unico rimedio efficace che ho addottato (oltre a quelli descritti) e quello di non lasciare mai più il mio mac alla sorte del fato. Dove vado io viene anche lui! Cosi se proprio me lo devono prendere ho la possibilità di vedere il nuovo proprietario

  16. 16

    mariaclara dice:

    sono avv.to non italiano. stavo in italia per un nuovo pregetto tedesco per creare 650 nuovi posti di lavoro in sud italia,venerdi pomeriggio in area di autogrill di avellino, mentre pranzavo , hanno aperto la mia macchina e rubato il portatile, navigatore, cellulari, e passaporti.
    un fatto normale per la polizia, ” ma non dovevo fermare in autogrill, tutti sanno che qui e pericoloso” diceva la polizia che ha intervenuto.ma per me inaccettabile.
    ho annulato tutto il progetto. con i soldi che abbiamo, non investiremo mai in una zona dei ladri,
    un furto di 2500 euro non cambia la mia vita ma cambiera la vita di tanti dissoccupati che volevamo assumere.!!!!!!

  17. 17

    hanna dice:

    @ mariaclara nr.16

    Oltre alla sconsideratezza e irresponsabilità ,noto anche un gran carattere …
    per due ladri mandare a monte un gran progetto di beneficenza! ha!
    fortuna che s’è ritirata, mariaclara!
    meglio per noi italiani non aver a che fare con la gente così..

Spiacente, i commenti sono chiusi.