Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Linux From Scratch – Costruirsi la Propria Distribuzione Linux da Zero e dai Sorgenti

LFSCon l’avvento di Ubuntu, molte persone hanno cominciato ad avvicinarsi per la prima volta al mondo Linux. Diversi sono i motivi che hanno portato questa distribuzione al successo, tra cui la semplicità di installazione e l’ottimo meccanismo di rilevazione automatica dell’hardware.

Per chi ha voglia di complicarsi un pò la vita ma al tempo stesso imparare qualcosa di nuovo deve per un attimo mettere da parte Ubuntu 😉 e cominciare a costruirsi la propria distribuzione Linux… “from scratch.

Cos’è Linux From Scratch ?

Linux From Scratch è un libro-guida scritto nelle prime versione da Gerard Beekmans e in seguito ampliato da diversi suoi collaboratori presenti in tutto il mondo.

Seguendo più o meno fedelmente le istruzioni presenti nel libro, si potrà costruire da zero la propria distribuzione Linux, compilando manualmente il codice sorgente del kernel e tutti i sorgenti di tutti pacchetti necessari al funzionamento del sistema.

Perchè Linux From Scratch ?

Formuliamo meglio la domanda.

Perchè perdere tanto tempo, per compilare manualmente il sistema GNU/Linux dai sorgenti, quando puoi fare il download di una delle tante distribuzioni esistenti ed installarne una ?

Ci sono diverse risposte a questa domanda. Personalmente, la ragione principale che mi ha spinto qualche anno fa a ”costruirmi” il mio sistema LFS, è stata quella di vedere effettivamente come un sistama GNU/Linux lavora. Costruirsi un sistema LFS permette di capire come certe cose lavorano insieme e dipendono da altre. Alla fine di tutto il lavoro, un utente che si costruisce il proprio sistema, saprà com’è fatto in ogni sua parte e saprà personalizzare manualmente le varie parti del sistema.

Ok, mi hai convinto. Come comincio ?

Prima di cominciare questa avventura, devi sapere due cose. La prima è che ti ci vorrà un pò di tempo per poter vedere il tuo sistema LFS funzionante. Il tempo sarà dovuto principalmente alla compilazione dei pacchetti (minore se hai un computer abbastanza potente). La seconda è che una volta che hai terminato LFS, c’è… BLFS.

LFS ti permette di costruirti il sistema base. Quindi il kernel e lo stretto indispensabile per farci girare la shell. Con BLFS, Beyond Linux From Scratch, ti compili il resto, quindi interfaccia grafica e applicazioni varie.

Concludendo, posso dire che LFS è stata un’esperienza che mi è tornata molto utile. Tornando indietro la ripeterei sicuramente 😉 Buona compilazione!

Riferimenti Utili

12 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


12 Risposte a “Linux From Scratch – Costruirsi la Propria Distribuzione Linux da Zero e dai Sorgenti”

  1. 1

    Roberto Baldini's blog dice:

    che utilizzandola inviamo alcune informazioni, quali sistema operativo e browser utilizzati. Ecco come fare per impedire ciò. (Geekissimo) Le leggi di Murphy: se pensate di aver avuto una giornata storta, leggete qui 😉 (Il paradiso dei dannati)Linux from Scratch: ecco una serie di dritte per chi avesse voglia (oltre a molto tempo ed altrettanta pazienza) di costruirsi la propria distro di linux partendo dai sorgenti. (Daniele Salamina’s blog) Pubblicato da bubu8787

  2. 2

    » Quale Distribuzione Linux Scegliere ? Una Veloce e Sintetica Panoramica delle Maggiori Distribuzioni GNU/Linux » Daniele Salamina’s Blog dice:

    […] nessuna distribuzione sopra elencata vi attira particolarmente, perche non crearsi da zero la propria distribuzione personalizzata […]

  3. 3

    Rez dice:

    Ciao!

    Scusa so che non è in tema però leggi quando hai tempo questo post sul mio blog, fatti un opinione e decidi se partecipare o meno, ok?

    http://rezcik.blogspot.com/2008/05/chiara-di-notte.html

    Grazie!

    Buona vita

  4. 4

    ernesto dice:

    ma scusa come faccio a costruirla?? il sito è in inglese (e anke se lo capisco, nn vedo dove spiega cosa serve)..
    in ogni caso.. ciao XD

  5. 5

    ernesto dice:

    @ernesto: hehe mi risp da solo.. scusami, nn ho visto i riferimenti xD

  6. 6

    mcr dice:

    certo che bisogna avere una forte motivazione per farlo! ci si può ritrovare a metà lavoro che ci si ritiene dei pazzi e si molla lì tutto!

  7. 7

    passero dice:

    @ mcr:
    seguo LFS dalla versione 3 ed è bellissimo costruirsi il sistema da soli pezzo per pezzo, decidendo quali ottimizzazioni attuare e quali strategie di utilizzo seguire.
    la consiglio a tutti quelli che utilizzavano i lego da piccoli 🙂

  8. 8

    fungus dice:

    Ciao 🙂
    mi affascina molto questo argomento ma come posso fare a costruirla?? perch non ho capito molto leggendo…mi sono bloccato all’installazione di binutils (cap 5) io ho binutils installato nel sistema ma da shell come comando non me lo da…mi date delle dritte ??? grazie 🙂

  9. 9

    HK_n1k0 dice:

    Complimenti per la tesi! Molto interessante e fatta bene..Quale universit? PS: in questo sito per non inserisci uno script per sostituire le lettere con gli accenti acuti in cod html cosi eviti certe lettere oscene? 😉

  10. 10

    HK_n1k0 dice:

    Complimenti per la tesi! Molto interessante e fatta bene..Quale università? PS: in questo sito per non inserisci uno script per sostituire le lettere con gli accenti acuti in cod html cosi eviti certe lettere oscene? 😉

  11. 11

    la mia distribuzione linux « uzerbinati dice:

    […] http://www.danielesalamina.it/linux-from-scratch […]

  12. 12

    andrea dice:

    Un ciao a tutti,
    io provengo da 15 anni alle con RedHat e poi Fedora, 2 anni fà lo feci aggrappandomi ai muri per cercare o tentare di farlo, ero riuscito solo a costruirmi la prima parte “LFS”, BLFS non me l’ero sentita, però mi avvicinai a Gentoo e con facilità la riesco a mandare, perchè appunto ho avuto scuola gravosa con LFS, pur essendo una distro che spaventa chiunque specialmentei nuovi freschi freschi.
    Oggi l’ho rifatto, in 2gg mi sono costruito la toolchain in /tools e con un’ottica diversa, questo giro voglio arrivare fino in fondo…….BLFS.
    Intuisco che ti ritrovi una distro bella veloce e se ci sono delle sorprese sai dove sbattere la testa nei meandri del sistema, perchè lo hai costruito, la pena che quando devi disinstallare e aggiornare sarà un pò gravoso.

Spiacente, i commenti sono chiusi.