Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

“Fidelizzare” i Nuovi Visitatori con il Deep Browsing e l’Hype Generation

“Come faccio a fare crescere il numero degli abbonati al mio feed ?”

Credo che la risposta passi per la parola “fidelizzare“. Instaurare una sorta di fiducia reciproca tra blogger e lettore. Fare in modo di rendere appetibile ciò che scriviamo, il modo in cui lo proponiamo, e quale vantaggio permettiamo agli altri di trarne.

Due le strade da seguire: il Deep Browsing e l’Hype Generation

Fidelizzare sul passato: Deep Browsing

Inizia quando un vostro articolo spalanca nella mente del lettore la sete di un ulteriore approfondimento, e si concretizza nel caso l’autore sia sufficientemente abile nel porre ulteriore contenuto tematico su di un piatto d’argento, raggiungibile senza ulteriori sforzi.

Potete veicolare la navigazione dei vostri lettori in profondità in due modi:

  1. costruendo correlazioni tra ciò che scrivete. Instaurate rimandi ai vostri articoli precedenti e sfruttate i molti utilissimi plugin in grado di presentare articoli legati da tag o categorie comuni.
  2. realizzando una sitemap globale di tutti i vostri articoli. Piacerà a Google, piacerà a chi è abituato a ricercare per parole chiave senza passare dal search classico, e renderà giustizia alla mole del vostro lavoro (anche quello non proprio recente).

Fidelizzare sul futuro: Hype Generation

L’hype è una tecnica nata in ambito pubblicitario con l’obiettivo di far crescere l’interesse del pubblico verso un determinato prodotto, molto prima che questo sia effettivamente disponibile o concretamente identificabile sul mercato.

Dal punto di vista di un blogger, creare hype significa dare un motivo concreto ai vostri visitatori perchè ripassino sulle vostre pagine.

Potete creare hype sul vostro blog in manira più semplice di quanto pensiate:

  • impostando una serie di articoli a tema. Indicate in ogni puntata gli elementi precedenti e create anticipazione verso quelli successivi con piccole anteprime mirate.
  • pianificando post riassuntivi (settimanali o mensili) in cui raccogliere il meglio proveniente da voi e dal resto della blogosfera. Ciò fa in modo che i vostri lettori sappiano di poter tornare sulle vostre pagine in momenti della settimana in cui si verifica un calo naturale nel volume dei post (venerdi’,
    sabato, domenica) per trovare qualcosa di utile.
  • sviluppando a puntate un progetto di medie dimensioni, dedicando ogni post ad un argomento chiave. Vi tornerà particolarmente utile se gestite un blog incentrato su argomenti pratici, tutorial e guide how-to; avrete cosi’ modo di approfondire quanto necessario senza perdere di vista l’obiettivo finale.
  • promuovendo un contest che sia in qualche modo legato a ciò che fate, siete, bloggate, senza apparire forzato o auto imposto. Come scrivevo altrove, non è sempre necessario mettere in palio qualcosa di concreto e costoso (chi ha detto iPhone ? MacBook Air ?), ma può funzionare molto bene anche lo scambio di visibilità o la promozione di spazi banner gratuiti e via dicendo.

Il vostro stile prima di tutto

Sia che decidiate di lavorare sulla strada dell’ottimizzazione di ciò che già avete, o che giochiate la carta del “contenuto di domani” è importante che rimaniate focalizzati su un punto chiave: siate voi stessi quando decidete di applicare tali tecniche.

Ognuno dei punti sopra esposti, per essere proficuo sulle vostre pagine, deve diventare vostro nei modi di porsi e (non trascurabile) deve essere sostenuto da materiale di qualità. Sul web, la questione del fumo e dell’arrosto viene a galla molto in fretta.

Questo articolo è stato scritto da Francesco Gavello ed è un estratto dalla serie di post “Deep Browsing e Hype Generation: convertire i propri visitatori in fedeli lettori“ (parte 1) e (parte 2).

Puoi leggere gli altri articoli della serie “Blogging Groover: Metodi per Incrementare Visite e Lettori“ e rimanere aggiornato con i nuovi contenuti iscrivendoti al Feed rss e alla newsletter.

9 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


9 Risposte a ““Fidelizzare” i Nuovi Visitatori con il Deep Browsing e l’Hype Generation”

  1. 1

    MadDrummer dice:

    Davvero degli ottimi consigli! Già ho applicato un paio di concetti elencati nell’articolo, ma ne ho scoperti di nuovi che non tarderò a sfruttare 😉 D’altronde i lettori sono la vera sostanza di ogni blog che si rispetti, per cui bisogna tenerne conto in continuazione…

  2. 2

    Guest post per danielesalamina.it! - Francesco Gavello Webdesign Portfolio dice:

    […] il blog di Daniele Salamina ospita “Fidelizzare i Nuovi Visitatori con il Deep Browsing e l’Hype Generation“, sintesi di un paio di articoli già comparsi su queste pagine nei giorni […]

  3. 3

    camu dice:

    Mi consola leggere i suggerimenti di questo articolo… vuol dire che la direzione che ho preso da qualche tempo sul mio blog è quella giusta. Grazie a WordPress infatti posso visualizzare gli articoli simili a quello attualmente visualizzato, oppure dare una manciata di articoli a caso sulla home page, presi dal mio archivio.

  4. 4

    Viva Bora Bora | Il blog di Daniel Londero: Web2.0, PHP, WiFi e molto altro... dice:

    […] In rete molti si sono espressi in merito alla fidelizzazione dei lettori ricadendo sempre nel deep browsing e nell’hype generation. […]

  5. 5

    BlogDay 2008 dice:

    […] Gavello – Specializzato nel design, ma anche su argomenti utili per i blogger. Quì un suo guest […]

  6. 6

    Rendi il Tuo Blog… Utile dice:

    […] ad ora. Magari ci arrivi dopo aver letto un commento interessante su un blog in cui sei già un lettore fidelizzato… leggi il post e ti iscrivi al feed […]

  7. 7

    Leonardi Paolo dice:

    Ottima la tecnica del digest settimanale riassuntivo del contenuto dei vari post; in un sito dedicato a guide e tutorial, può ineffetti essere molto utile la domenica, come riassunto di tutto quanto quello che si è imparato nella settimana di pubblicazioni. Ottimo consiglio!

  8. 8

    andrea incontra francesco dice:

    […] ai commenti lasciati su questo blog, mentre il secondo l’ho scoperto scoperto grazie a Daniele Salamina. Ho sempre ritenuto la loro materia come qualcosa di complementare all’accessibilità, e […]

  9. 9

    √ » Perché Pochi Blog Aziendali Riescono Ad Avere Successo? | comunicazione dice:

    […] Di solito possono ricevere notifiche via email o sottoscriversi mediante feed RSS. Si tratta di un tappa cruciale nella fidelizzazione dei lettori. Questo perché gli utenti concedono il permesso di ricordargli il vostro […]

Spiacente, i commenti sono chiusi.