Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

E Tu, di Quale Nicchia Sei ?

Blogging Groover
Produrre contenuti su un solo argomento, o meglio su una nicchia ben determinata può determinare o meno il successo e di conseguenza la crescita di un blog.

Ho già affrontato l’argomento Blog di Nicchia ponendomi alcune domande. Il post è risultato stimolante per la discussione che si è creata nei commenti, ricevendo diverse considerazioni interessanti da persone autorevoli che con nicchie di contenuto ci lavorano ogni giorno.

L’Opinione di due Nicchie Interessanti

Ad  esempio, una considerazione interessante è quella di Robin Good, dove in un commento dice:

[…]La nicchia ha senso solo se tu avessi velleità di visibilità, traffico, autorità sull’argomento, e che sò, magari anche monetizzazione. Ma solo in questi casi, avere una nicchia ben definita avrebbe un senso.[…]

Mentre, Valentino Spataro invece dice:

[…]Essere di nicchia ti aiuta ad essere ricordato per qualcosa di preciso, che puo’ anche cambiare nel tempo ma non troppo.

Esiste pero’ un momento che vuoi cambiare molto.

Allora una buona idea e’ rivedere tutto quello che hai fatto, togliere quello che ti fa guadagnare poco e perdere tanto tempo, e investire decisamente in qualcosa di nuovo, con l’esperienza che hai fatto nel frattempo, insieme ai nuovi compagni di viaggio.

Non e’ facile pero’. E’ piu’ facile crogiolarsi nella propria buona nicchia ![…]

E con questo ? Chi ha ragione e chi ha torto ?

Tutti hanno ragione e tutti hanno torto. Se non riesci a venirne a capo come me, poniti questa domanda: “Qual’è lo scopo per cui crei e aggiorni il blog  ?“.

La risposta che darai sarà utile per capire se vale o meno la pena concentrarsi su una nicchia ben determinata (sempre tenendo in mente di possedere le giuste competenze su quella nicchia).

Nel prossimo post vedremo come uscire dalla nicchia può essere in parte vantaggioso…

Questo post fa parte della serie “Blogging Groover: Metodi per Incrementare Visite e Lettori“.

8 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


8 Risposte a “E Tu, di Quale Nicchia Sei ?”

  1. 1

    BoRnA dice:

    Per esperienza personale ho visto che alla fine è difficile per entrambe le categorie partire. Poi dipende dall’argomento. Ho esperienza con l’iPhone che essendo un prodotto molto interessante riscuote molta audience. E’ anche vero che dopo il primo periodo bisogna riuscire a tenere alto l’interesse. Mentre per un blog non di nicchia questo non è necessario, basta solo parlare di più di qualcosa rispetto ad altro. Senza però esagerare. Vedi Melablog in questo periodo..

  2. 2

    MadDrummer dice:

    E’ lo stesso quesito che mi sto ponendo in questo momento per il mio blog: per adesso scrivo articoli riguardanti alternativamente il mondo dell’informatica e quello della musica, ache se più volte mi sono chiesto se sarebbe meglio eviare il flusso di articli su 2 blog differenti, che quindi diverrebbero monotematici…Probabilmente finchè mi manterrò su una linea più “informale” rimarrò cosi,poi si vedrà 😉

  3. 3

    ubuntugame dice:

    Curo UbuntuGame e già dal nome potete capire che si tratta di un blog di nicchia.
    Lo faccio solo per passione e dato l’argomento trattato non potrei mai pretendere di riuscire a guadagnare qualcosa.
    Comunque anche non aggiornando il blog con periodicità riesco ad avere un buon numero di lettori e questo mi fa molto piacere.

  4. 4

    Francesco Gavello dice:

    Scrivere di argomenti di nicchia risulta remunerativo sopratutto grazie a quel fenomeno chiamato “Long Tail” (o regola dell’ 80-20).

    Scrivi oggi, scrivi domani, salta fuori che alla fine una consistente parte dei tuoi visitatori non sono i classici “lettori affezionati”, ma persone che arrivano cercando una risposta ben precisa ad una loro necessità, che leggono e ripartono nel giro di pochi minuti.

    E ignorano tutto ciò che c’e’ in homepage, in evidenza o altro passando direttamente al contenuto (nuovo o datato che sia), facendo la differenza nelle statistiche.

    Quindi si, imho scrivere argomenti ben settorializzati può avere i suoi motivi. Io mi preferisco tenere su di una linea a cavallo tra webdesign e creatività, e scendere nello specifico quando ne sento veramente il bisogno (e quando credo di essere in grado di sostenere una discussione).

  5. 5

    laura dice:

    Anch’io ho ho aperto da poco un blog di nicchia sulla lotta. Credo che la cosa principale sia scrivere su quello che ci piace di più, poi la passione porta quasi inevitabilmente a belle sorprese.

  6. 6

    yuri dice:

    laura ha scritto:

    Anch’io ho ho aperto da poco un blog di nicchia sulla lotta. Credo che la cosa principale sia scrivere su quello che ci piace di più, poi la passione porta quasi inevitabilmente a belle sorprese.

    più che a belle sorprese non ti pesano momenti down se ci sono, poi chi legge capisce se chi scrive scrive per interesse o tanto per scrivere post e fare traffico.
    Io ho aperto un sito che doveva essere una landing page in puro html su altervista, adesso è la pagina principale del mio blog (molto rivista da quella originale) poi la passione mi ha fatto migliorare, adesso sono soddisfatto ma si migliora sempre.

  7. 7

    camu dice:

    Non è facile ritagliarsi una nicchia, lo confermo. Personalmente affronto vari argomenti, ma stranamente google mi premia quasi sempre per le mie ricette di cucina. In un certo senso la nicchia me l’hanno assegnata i visitatori con le loro ricerche… A me va anche bene, ma mi piacerebbe che la gente si accorgesse anche degli altri articoli 🙂

  8. 8

    Uscire dalla Nicchia: I Numeri della Prova dice:

    […] se uscire fuori dalla nicchia può essere utile per incrementare le visite del blog e magari fidelizzare i nuovi […]

Spiacente, i commenti sono chiusi.