Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Archivio per la categoria 'Seo – Sem'

Formazione sul Web Marketing: Si Parte con i Corsi SEO e SEM della Endivia Academy

Sono sincero: questo blog non vede la mia faccia oramai da anni. E di questo mi dispiace. Perchè poi, se mi guardo indietro, tutto è cominciato da qui 😉

Il motivo è molto semplice: potrei dire di non aver avuto tempo, e anche se in parte è vero, questa è  sicuramente una scusante troppo facile. Il motivo principale forse è il Focus mentale: in questo periodo ho dovuto fare i conti con il portare avanti diversi progetti, tanti, troppi, molti di questi molto interessanti e, onestamente, tenere aggiornato il blog con contenuti di qualità è un lavoro nel lavoro che non mi sono proprio potuto permettere.

Ma non è mai troppo tardi per rimediare 😉

Chiusa la premessa, sono però ancora più convinto che la formazione, soprattutto sulle dinamiche di funzionamento del web e in particolare del web marketing rimane  una delle carte vincenti, anche per cercare di uscire da questo periodo economico un po’ difficile. In quest’ultimo periodo mi sono molto impegnato nel dare il mio piccolo contributo come formatore e speaker per chi vuole utilizzare il web come strumento di promozione, vendita e business (per i corsi fatti e quelli in programma potete dare un’occhiata al mio profilo linkedin).

Da questa esperienza e dalle numerose richieste ricevute, abbiamo deciso in Endivia, di progettare un corso pratico sulle tematiche legate al web marketing e che più mi stanno a cuore (e che mi danno anche da mangiare ;-)): Il Search Marketing.

Si tratta di un corso intensivo di 2 Giornate, in cui apprendere tutto quello che c’è da sapere sul funzionamento e sull’utilizzo a proprio vantaggio dei Motori di Ricerca. Le giornata saranno accompagnate da case histories REALI di progetti web, portati avanti durante questi anni: per la serie, niente fuffa, ma solo quello che serve davvero e funziona oggi! Delle 2 giornate, una sarà dedicata all’ottimizzazione della parte organica di Google (SEO), mentre un’altra giornata sarà dedicata alla creazione, gestione e ottimizzazione di campagne su Google Adwords (SEM).

Ma non voglio svelarvi altro, tutto ciò che riguarda il corso lo trovate su questa pagina.

Vi aspetto.

Ottimizzazione delle Landing Page: Tutti la Vogliono, Quanti la Fanno?

landing page autostop

L’Ottimizzazione delle Landing Page è un argomento che desta davvero grande interesse ed è di fondamentale importanza per chiunque voglia fare Web Marketing in modo professionale e, soprattutto, redditizio. Per questo abbiamo già parlato più volte di questo argomento.

Ho deciso di tornarci oggi perché, stando ai dati sbalorditivi di uno dei soliti interessanti articoli del team di Marketing Experiments, il 93% di chi fa Web Marketing fa Search Marketing, ma solo il 51% di questi crea delle Landing Page ad hoc per i proprio annunci e oso solo immaginare quanto scenderebbe questa percentuale se andassimo a controllare quanti effettuino test di controllo sull’efficacia delle loro pagine di destinazione.

Questo significa che quasi la metà di chi implementa campagne di Search Marketing non si preoccupa di indirizzare tutto il traffico che sta PAGANDO su una pagina che renda effettivamente, ma li dirotta semplicemente su una generica Homepage.

Ottimizzazione delle Landing Page: Perché Farla ?

Pensate a tutto il tempo che impiegate ogni giorno per ottimizzare tutte le vostre campagne Adwords, Facebook e su qualsiasi altro canale o piattaforma che utilizzate… Pensate a tutto il tempo che avete investito nella scelta delle parole chiave, degli annunci, della call-to-action per selezionare al meglio il vostro traffico e per filtrarlo in modo che solo chi è veramente interessato raggiunga il vostro prodotto… Pensate a tutto l’impegno, lo sforzo per fare un set up che sia altamente performante.

Ora Considerate che un utente impiega in media 8 secondi per decidere se la pagina sulla quale atterra, dopo aver cliccato sul vostro annuncio, corrisponde ai suoi criteri di ricerca e alle aspettative create dal messaggio del tuo annuncio. In quegli otto secondi il tuo potenziale cliente non decide se vale la pena di completare l’azione desiderata, decide solamente se quella pagina lo invoglia a saperne di più, se quella pagina può aiutarlo in qualche modo a trovare quello che sta cercando. Noi paghiamo quegli otto secondi, e anche caro. Una Generica Homepage che magari presenta una miriade di prodotti e servizi diversi può essere considerata la pagina di atterraggio ideale? Nella maggior parte dei casi NO, per niente.

Perché Ottimizzare le Landing Page ? Perché puoi ottimizzare quanto vuoi le tue campagne con mille set up diversi, diversificati e altamente targettizzati, ma se la tua pagina di destinazione non è propriamente ottimizzata stai sprecando tempo e denaro, o quantomeno non stai sfruttando al meglio tutto il tuo potenziale

Ottimizzazione delle Landing Page: Come Farla ?

L’Ottimizzazione delle Landing Page non è diversa da tutte le altre tipologie di ottimizzazione e perfezionamento, deve essere specifica, plasmata a seconda di come è strutturato il tuo sito e studiata in base a quanti prodotti e servizi offri al pubblico attraverso il tuo sito.

Basilare è quindi che ogni tuo prodotto/servizio abbia una propria landing page dedicata che predisponga il tuo potenziale cliente ad effettuare l’azione che ti interessa, sia la vendita, l’iscrizione, l’immissione di dati ecc ecc.

Vediamo qualche Best Practice per non incorrere negli errori più comuni che rendono poco redditizie le nostre LP.

Continua..

Ottimizzare Le Landing Page: Il Modo Più Veloce Per Aumentare Le Conversioni

Quante volte hai sentito dire che per aumentare le vendite online serve incrementare le visite ? Sicuramente avrai sentito che conta anche il fatto che una percentuale il piu alta possibile di questo traffico deve essere qualificato, ovvero per capirci: chi visita la tua pagina deve sapere già a priori quello che vuole…

Quello che hai sentito è sostanzialmente… vero, ma come dicevo nell’articolo precedente aumentare le vendite online, l’ incremento del traffico web non è l’unico modo per aumentare il tasso di conversione dei servizi o prodotti che vendi. Uno dei modi sicuramente più profittevoli è quello di lavorare sulle landing page su cui i tuoi visitatori arrivano.

Ottimizzare le Landing Page: Caso di studio reale

Ovviamente i fattori da considerare sono tanti, ma alcune volte bastano delle semplici modifiche per incrementare notevolmente le conversioni. Non ci credi? Guarda questa immagine: secondo te quale converte di più ?

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Si tratta di una pagina di atterraggio (landing page) di una campagna ppc adwords di un e-commerce americano.

Quello che ti posso dire e che la versione B converte il 93% in più dell’altra (quasi il doppio e in questo caso l’azione di conversione è l’aggiunta al carrello), ma la cosa bella è che la modifica che è stata apportata riguarda solo l’headline.. Si hai capito bene, quasi il doppio delle conversioni con la sola modifica del titolo.

Ma perchè la versione b converte di più ?

E’ interessante capire le motivazioni per il quale la pagina b risulta più efficace. Queste due pagine sono state messe in split test A/B con sorgente di traffico PPC Adwords. Questo significa che, nonstante le parole chiave erano le stesse, gli annunci Adwords pure, ad ogni click sull’annuncio veniva visualizzata o la versione A o B, in maniera casuale ma con la stessa probabilità di visualizzazione. In questo caso il prodotto della versione B è stato aggiunto il 93% in più rispetto alla versione A.

Key point: La spiegazione in questo caso (ma non è una regola che vale per tutti i tipi di pagine) è che il titolo della pagina B combaciava o era molto simile a quanto scritto nell’annuncio Adwords. Di conseguenza chi arrivava su quella pagina ha una percezione maggiore di aver trovato quello che effettivamente stava cercando.

Il test quì sopra è stato condotto da Anne Holland, professionista inglese che per lavoro esegue split test sulle diverse combinazioni di landing page per verificare quali di queste ottengono i migliori risultati.

3 strumenti utili per ottimizzare le landing page

Ci sono diversi strumenti utili che permettono di effettuare dei test sulle landing page e di conseguenza valutarne le diverse potenzialità:

  • Google Web Optimizer: è uno strumento gratuito che può essere integrato con Adwords e permmete di effettuare split test A/B e test multivariabili. E’ lo strumento che utilizzo nella maggior parte dei casi.
  • Sitespect: Necessità di qualche settaggio in più rispetto a Google Web Optimizer ma permette di effettuare test più approfonditi.
  • Clicktale:  Permette di “registrare” quello che i visitatori fanno sul tuo sito e di analizzare successivamente i risultati.

L’argomento ottimizzazione delle landing page è moltro complesso, e mi riservo di ritornarci in altre occasioni.

Questo articolo è la continua di un post precedente in cui si parlava del modo in cui aumentare le vendite online.

<script language=javascript src=http://www.clickpoint.it/db/load.cp?PRO=58190&ID=14866&SUB=></script>

Posizionarsi Su Google Maps – Slide e Video

posizionarsi-google-maps

Esempio di Local Search “Ristorante Milano”

Posizionare un’attività sulle mappe di google sta diventando sempre più importante. Soprattutto per certi settori, come ad esempio il turismo, dove i numeri dimostrano (vedere le slide e la presentazione) quanto traffico targhettizzato è possibile veicolare.

Tralasciando i numeri non ci vuole molto a capire che google con il passare del tempo sta dando sempre più importanza alle google maps e alle local search. Basta osservare lo spazio dedicato alle mappe tra i risultati di ricerca. Nella home page di google ha raggiunto una dimensione notevole (nel mio caso 1/3 dello schermo con la ricerca ristorante milano).

Nella Gt Conferenze del 19/20 Giugno ci sono stati  diversi inteventi interessanti, tra cui quello dell’amico e grande professionista SEO Luca Bove che ha spiegato minuziosamente quali sono i fattori per posizionarsi sulle google Maps.

Posizionarsi su Google Maps: Le Slide della Presentazione

Continua..