Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Booting Parallelo dei processi in Ubuntu Linux (Ubuntu Tuning)

Al boot della ubuntu box, tutti i processi vengono caricati dall’init sequenzialmente. Quindi uno dopo l’altro. Un modo per diminuire il tempo di boot (guadagnando qualche secondo) consiste nell’ avviare i vari processi in parallelo invece che in modo sequenziale.

Il vantaggio dell’ avvio dei processi in parallelo (Concurrency Booting) è sfruttabile nei processori dual-core e nelle CPU che hanno l’ hyperthreading e/o multithread (Pentium D, Core 2 Duo, Xeon ecc..)

Per attivare il booting parallelo dei processi basterà modificare il parametro CONCURRENCY del file di configurazione /etc/init.d/rc

Quindi dalla shell

[code]sudo gedit /etc/init.d/rc[/code]

trovare il parametro CONCURRENCY=none e modificarlo in CONCURRENCY=shell.

Booting Parallelo dei processi in Ubuntu Linux

Ubuntu Tuning

Tutti i post con i mini-tutorial relativi all’ottimizzazione di Ubuntu Linux.

  1. Swappiness Tuning
  2. Libera memoria elminando le console virtuali

 

11 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


11 Risposte a “Booting Parallelo dei processi in Ubuntu Linux (Ubuntu Tuning)”

  1. 1

    TuxFeed dice:

    Puoi visualizzare il post originalequi.

  2. 2

    TheKaneB dice:

    Interessante, pensavo che bisognasse installare uno script di init diverso… invece è già tutto predisposto! Cambio subito la configurazione e controllo se l’aumento di velocità è sensibile anche su una macchina monoprocessore come la mia…

  3. 3

    Daniele dice:

    Fammi sapere… penso che però funzioni solo con i dual-core!

  4. 4

    ::: FABOZ ::: dice:

    sconsiglio questo hack sui monoprocessori, che finisce solo con il rallentare il pc…non testato su dualcore.

  5. 5

    TheKaneB dice:

    Testato e funziona, il processo adesso è I/O bounded il che non è proprio il massimo, però su una macchina dualcore l’effetto I/O bound sarà ancora più evidente dato che la parallelizzazione dell’esecuzione è reale.
    Sconsiglio di attivarlo!

  6. 6

    Come rendere la tua Ubuntu box più performante (Swappiness Tuning) - Prima parte | Daniele Salamina’s Blog dice:

    […] Booting Parallelo dei processi in Ubuntu Linux Condividi questo post […]

  7. 7

    Come rendere la tua Ubuntu box più performante (Libera memoria elminando le console virtuali) - Seconda parte | Daniele Salamina’s Blog dice:

    […] Booting Parallelo dei processi in Ubuntu Linux Condividi questo post […]

  8. 8

    Daniele dice:

    @TheKaneB quando parli di effetto I/O bound a cosa ti riferisci ?

  9. 9

    TheKaneB dice:

    ehi, scusa se rispondo solo ora… 😀
    Mi riferivo al semplice fatto che ciascun servizio all’avvio tenta di accedere ai propri files di configurazione, e questo è bene!

    Ma se 8-10 servizi vengono avviati contemporaneamente in parallelo, ciascuno di questi richiederà il proprio accesso al filesystem e dato che il tempo di accesso del disco (nella fattispecie un misero 2,5” a 4000rpm) è quello che è, le prestazioni di lettura da disco peggiorano (a causa anche dei continui switch da un processo all’altro) e quindi il caricamento dei servizi rallenta invece che migliorare… e questo è male!

  10. 10

    Daniele dice:

    Grazie per la spiegazione 😉

  11. 11

    “Failed to initialize HAL!” –> Risolto! « Direttamente da Isola… dice:

    […] il problema deriva dal fatto di aver cercato di aumentare la velocità il boot di Ubuntu, seguendo questa guida, o comunque guide […]

Spiacente, i commenti sono chiusi.