Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

4 Modi per Smascherare i Ladri di Post


Tutti i blogger sanno quanto sia difficile produrre contenuti originali. Cosa fai se qualcuno ti copia il post senza neanche un backlink ? Magari in automatico… senza neanche dirti grazie…

Qualche tempo fà avevo scritto di un motore di ricerca che individua i post duplicati. In realtà questa soluzione è poco costruttiva (onestamente, chi vuole stare a perdere il proprio tempo a cercare i copiatori di post?).

Anche se non si può fare molto per il copia incolla manuale, per tutti quei meccanismi che fregano i post in automatico ci sono almeno 4 soluzioni per smascherare i furbacchioni:

1 – FeedFlare by FeedBurner

E’ la soluzione che utilizzo io da tempo. Feedburner mette a disposizione questa funzione nel menù Optimizing -> FeedFlare. Dopo aver attivato FeedFlare, viene aggiunto in fondo al post un tag o un pezzo di codice html che volete. Implementare un Personal Feed Flare non è proprio semplicissimo…

Ovviamente per poter utilizzare un FeedFlare il vostro feed deve essere associato a FeedBurner.

2 – RSS Signature

RSS Signature è un plugin per wordpress che aggiunge alla fine di ogni post la vostra firma (quindi un tag o il link al vostro blog).

3 – Watermark nelle Immagini

Questa soluzione può essere utilizzata in aggiunta ad una delle precedenti. Si tratta semplicemente di “appiccicare” un logo/url del vostro blog alle immagini. E’ utile se molti dei vostri amici blogger usano la pratica dell’hotlinking delle immagini. Un tool online per applicare una watermark è pikmark.

4 – Link nei post ad altri post

Cerca di inserire sempre un link di un post che hai scritto nel passato. Questo, oltre ad essere utile ad i tuoi lettori (e per i motori di ricerca), ti permetterà di ricevere un backlink da chi ti copia il post in automatico.

Concludendo…

A questo punto, quando qualcuno vi copierà un post tramite alcuni tool automatici che si alimentano del vostro feed rss, ricevere un backlink. Questa notifica in molti casi vi verrà mostrata nella Dashboard di WordPress in Incoming links…

Per i copiatori ed incollatori più incalliti… per loro non c’è molto da fare…

Altre idee, soluzioni, modi e metodi ?

Creative Commons License photo credit: merto87

20 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


20 Risposte a “4 Modi per Smascherare i Ladri di Post”

  1. 1

    Roberto dice:

    Ottimi consigli… non ci avevo mai pensato fino ad ora!
    Proverò con FeedFlare!

  2. 2

    Lara dice:

    Effettivamente quando copiano i miei post me ne accorgo grazie alla bacheca di wordpress che mi mostra link in entrata e in uscita, spesso sono quei cosiddetti splogs (spam blog) senza contenuti reali, credo che su quelli ci sia poco da fare e non si sa bene nemmeno con chi lamentarsi…
    Di altre persone non mi sono mai accorta, l’unica cosa di cui mi sono accorta è quando mi copiano indirettamente idee e stile… mi fa incavolare lo stesso…

  3. 3

    Mr.Tambourine dice:

    Come sempre, utile ed originale.

  4. 4

    camu dice:

    Sono d’accordo con Lara: i metodi per scovare questi ladri ci sono, ma una volta trovati ci sta poco da fare 🙂 Io oramai non ci faccio più caso. Ma in effetti il backlink al proprio sito mi sembra un’idea interessante a cui non avevo pensato. Magari da aggiungere soltanto nel feed.

  5. 5

    camu dice:

    Dimenticavo: come funziona il tuo feedflare? Una lezione su quello sarebbe molto interessante 🙂

  6. 6

    yuri dice:

    Personalmente ho visto a volte brutte copie dei miei post, alcune volte ho fatto commenti nei post storpiati ma alla fine credo nel trust rank e che google lo sa chi ha scritto prima , google sa tutto 😉 >> http://blog.tagliaerbe.com/2008/05/contenuti-duplicati-ecco-come-vengono-trattati-dai-motori.html

  7. 7

    kayowas dice:

    Veramente interessante, grazie, proverò subito

  8. 8

    Marco Nardi dice:

    Ciao daniele 😉 , molto utile il tuo post.
    Secondo me, una volta che Google ha indicizzato la tua pagina e di conseguenza il tuo post, ti verrà attribuita la “titolarità” del post nei database di GG e di conseguenza il tuo post, che d’altronde è quello “Originale”, verrà posizionato più in alto nelle serp.

    Ciao Daniele.

    Marco Nardi.

  9. 9

    Tuttovolume dice:

    devo dire la verità una volta mi applicavo su stè cose, ma adesso non ci tengo proprio più, chi vuol copiare lo faccia pure, non voglio ne un backlink ne un qualsiasi altro accenno al mio blog, tanto che ne può venire in termini di posizionamento page rank ecc.. da un blog che copia.

  10. 10

    Daniele dice:

    @ Lara:
    Te ne accorgi solo se chi ti copia il post copia anche i link che puntano al tuo blog.. altrimenti non te ne accorgi 🙂

    @ camu:
    Bisogna creare un xml… meglio utilizzare il plugin per wp (quando ho messo il feedflare non esisteva ancora quep plugin)

    @ Marco Nardi:
    Non è sempre vero.. se il copiatore è un “bravo” copiatore google non si accorge che si tratta di una copia 🙂

    @ Tuttovolume:
    In questo modo però ti accorgi almeno chi ti ha copiato il post…

  11. 11

    Bruno dice:

    Ciao Daniele,
    ottimi consigli come sempre e sono anche facili da implementare tranne per Feedflare che come diceva Camu forse merita un post a parte.

    Bruno

  12. 12

    Jack dice:

    C’è un modo semplice per inserire link ai post del passato senza doverti andare a trovare, aprire i vecchi post, copiare l’url e inserirlo nel nuovo post? grazie

  13. 13

    grouchomax dice:

    Post molto interessante, lo rileggeró a casa in dettaglio e poi applicheró, grazie!

  14. 14

    Tuttovolume dice:

    @ Daniele:
    si ma una volta che me ne sono accorto, non è che cambi nulla.

  15. 15

    Mandrake dice:

    ti hociulato il post integralmente
    e l’ho copiato pari pari su sette blog.

  16. 16

    Cristiano dice:

    Come ben sai, sono particolarmente sensibile a questo genere di fenomeno 🙁
    Ormai non me ne curo praticamente più: l’unica cosa che infastidisce (per non dire irrita) è quando i propri contenuti sono usati per alimentare siti, portali o blog finalizzati esclusivamente alla monetizzazione e quindi infarciti di pubblicità e quant’altro.
    Questo è estremamente svilente, soprattutto in virtù del fatto che, essendo prodotti sostanzialemente anonimi, è difficile ricordare al webmaster di turno l’applicazione delle licenze CC eventualmente usate.

    Alla fine è un problema unicamente etico: ognuno è giudicato dalla propria coscienza proporzionalmente alle proprie capacità.

    Un saluto.

  17. 17

    Spazio Geek dice:

    Secondo me si perde solo tempo, tanto chi ti ruba i post mica li toglierà….

  18. 18

    Laura dice:

    io semplicemente cerco una porzione di testo su google.. se trovo la frase esatta vado avanti.. e spesso ci ritrovo anche il resto 😉

  19. 19

    mackos-gnu dice:

    ma mi chiedo, perchè è così sbagliato “rubare” post??
    io non l’ho mai fatto, e non ho intenzione di farlo, ma sul web non dovrebbe esserci condivisione e collaborazione??
    se fosse tutto privato e a pagamento, che rete sarebbe?

  20. 20

    camu dice:

    @ mackos-gnu: beh, il problema non è nel rubare in sé ma nel “guadagnare” sul lavoro degli altri 😉 Perché il problema è che la gente ci mette il proprio bannerino AdSense, quando ripubblica i tuoi post.

Spiacente, i commenti sono chiusi.