Approfondimenti e Strategie di Web Marketing

Archivio per luglio, 2007

Occhio al NokLa N95, clone del Nokia N95

Da qualche mese è in vendita su Ebay un telefonino cellulare chiamato Nok”L”a N95 (con la “L” invece della “i”). Si tratta palesemente di una copia fatta in Asia del famoso Nokia N95. Viene venduto circa sulle 150/250 euro.

Quali sono le differenze tra il vero N95 e il fake nokLa N95 ?

Rispetto all’ originale, il NokLa N95 ha addirittura delle funzionalità in più, come il touchscreen, la torcia e due alloggiamenti per le sim che a detta delle inserzioni presenti su eBay, dovrebbero far funzionare le due sim contemporaneamente.

Queste invece sono le caratteristiche che differenziano il clone nokLa dall’ originale N95:

Continua..

Individua chi ti copia il blog con CopyScape

CopyScape Copyscape è un nuovo servizio che vi permetterà di scoprire quali blog o siti hanno copiato i vostri post o parte di essi.
Si tratta di un motore di ricerca che per funzionare utilizza le API di Google. L’utilizzo è molto semplice. Basterà inserire l’indirizzo della pagina del post che desiderate verificare e il motore di ricerca vi fornirà una lista dei possibili blog o siti che presentano nelle loro pagine frasi identiche alle vostre.

Migrare da Windows a Ubuntu Linux – Guida per principianti

Riporto in questo post una guida scritta da iLLusion Blog. Questa guida è adatta a tutte le persone che si vogliono avvicinare per la prima volta ad Ubuntu Linux mentre non è adatta a chi è gia “esperto”. Molte delle cose scritte potranno sembrare banali ad alcuni, ma secondo me sono molto utili al principiante (come ad esempio la gestione del software descritta nella Parte 6).

Parte 1 – Introduzione

Questa guida è destinata a tutti gli utenti Windows che più volte sono stati tentati dall’idea di passare ad un sistema operativo GNU/Linux e che più volte vi hanno rinunciato, forse perchè impauriti da quelli che io definisco i “falsi miti su Linux?, ossia tutte quelle dicerie dettate dall’ignoranza (da non prendere come una offesa) in materia, e spesso anche dalla poca esperienza degli utenti, e proprio a questi vorrei destinare questa guida. Non temete, non pensate che GNU/Linux sia un sistema operativo per esperti; ogni giorno nuovi utenti scoprono che è facile almeno quanto Windows, ed in alcuni casi anche di più.

Continua..

Adsense “Targeting degli Annunci per Sezione” e relativo Plugin per WordPress

Tutti gli utilizzatori di Adsense sicuramente sapranno che gli annunci pubblicitari sono pertinenti ai contenuti del sito (pubblicità contestuale) su cui vengono pubblicati.

Da poco, google ha introdotto una nuova funzionalità che permette di rendere gli annunci ancora più pertinenti ai contenuti. Questa funzionalità, chiamata “targeting per sezione“, permette allo spider di google di capire quali sono i contenuti importanti e di conseguenza di stabilire in maniera più efficace gli annunci da pubblicare.
Questo meccanismo lo si implementa semplicemente inserendo dei tag (google_ad_section_start e google_ad_section_end) nel codice html che si desidera enfatizzare allo spider.

Come implementare il targeting per sezione in wordpress ?

Nel caso di un blog, in teoria, i contenuti importanti da enfatizzare dovrebbero essere i contenuti dei post.
MaxPower ha realizzato un plugin per wordpress che permette di taggare in automatico il contenuto dei post.
Il plugin si chiama Target Adsense. Una volta scaricato da quì, va semplicemente copiato e attivato. Inoltre va attivata nella pagine delle Opzioni -> Targeting Adsense la la checkbox “Automatically wrap your pages and posts with the proper Adsense section Targeting Code?“.

In questo modo tutti i post visualizzati nelle pagine singole (non quelli nella home page), verranno taggati con google_ad_section_start e google_ad_section_end.

L’ottimizzazione degli annunci dovrebbe avvenire dopo qualche settimana dall’attivazione del plugin. Questo tempo dipende dal tempo in cui google scansionerà nuovamente le vostre pagine.

Vulnerabilità nel gestore delle password in Firefox 2.0.0.5

Anche l’ultima versione di Firefox, la 2.0.0.5, rilasciata da qualche giorno, non è immune da problemi di sicurezza. Infatti, le password contenute all’interno del gestore delle password potrebbero essere rubate grazie a del codice JavaScript contenuto all’ interno di pagine web costruite ad hoc.

Sul sito web di Heise-Security è comparsa una demo che dimostra cosa potrebbe accadere nel caso in cui ci dovessimo imbattere in qualche sito malizioso con una versione del browser affetta da tale vulnerabilità.

Ho eseguito la demo con le impostazioni di default (quindi JS abilitati), e a differenza di Davide, la password viene captata correttamente.

A quanto pare, al momento l’unico modo per mettersi al riparo dal problema consiste nel disattivare l’esecuzione dei JavaScript (utile l’estensione per Firefox NoScript) o meglio ancora, non utilizzare il gestore delle password incluso in firefox.

Via | Davide Salerno

MAXTOR Personal Storage 3200 500 GB e ti passa la paura!

MAXTOR Personal Storage 3200 500 GbSpazio spazio spazio… sempre più spazio è necessario per archiviare i propri dati e i lavori che si eseguono al terminale. Tra backup, blog, lavoro, multimedia, ecc… lo spazio non è mai abbastanza. E pensare che meno di un anno fa ho comprato un disco esterno da 60 GB (pagato più o meno la stessa cifra di questo) con l’illusione che mi sarebbe bastato.

Ebbene, l’oggetto di questo post è l’acquisto di ieri. Un disco fisso esterno da ben 500 GB pagato in offerta 139€.

Le prime impressioni sono buone. Abbastanza silenzioso ma un tantino voluminoso (15.2×4.4×22.2 cm). Come si vede dall’ immagine, il disco può essere messo in verticale… in questo modo si guadagna un pò di spazio sulla scrivania. Purtroppo, il disco va alimentato con l’alimentatore esterno. L’ alimentazione fornita dalla porta USB non è sufficiente ad alimentare il disco. La velocità di trasferimento sembrerebbe buona, grazie alla compatibilità con lo standard USB 2.0. Non si sente la mancanza della porta FireWire…

Per un attimo, i miei sensori ruotavano intorno al Lacie da 1 TB. Ma facendo due conti al GB, conveniva acquistare il Maxtor mezzo tera.

Conclusioni: Anche se ancora non ho avuto molto tempo a disposizione per testarlo e stressarlo come si deve, il MAXTOR Personal Storage 3200 con disco da 500 GB sembrerebbe avere un buon rapporto qualità/GB/prezzo.

Pochi commenti sul blog ? Basta pagare…

Un nuovo “servizio” che ti permette di comprare commenti di qualità per i tuoi post. Con un minimo di 25$ si potranno acquistare 100 commenti che verranno scritti da persone vere. Il nuovo “servizio” di human-spamming è chiamato Buy Blog Comments (http://www.buyblogcomments.com/) e funziona in questo modo (direttamente dal loro sito):

“When you order one of our packages, our blog specialists look through the huge database of no nofollow tag blogs and then pick only the blogs in your niche. Then, they go through and comment on the most recent posts. They read the whole blog post so that they can leave a valid comment on the bloggers blog, so that your blog post wont get deleted. This way you save time and money…?

Il “servizio” garantisce che i post che verranno commentati, faranno parte della nicchia del blogger che ha acquistato il pacchetto. Inoltre, i commenti verranno postati solo in quei blog che hanno il tag no-follow disabilitato (quindi occhio a disabilitarlo). Questo a detta degli autori, garantirà l’aumento del pagerank e l’ aumento di posizione nei vari motori di ricerca.

Ovviamente, Akismet o qualsiasi altro accrocchio di “spam fighting” non riusciranno a bloccare questi commenti, trattandosi di commenti umani.

Si, è questa la nuova caxxta 2.0. E tu, pagheresti qualcuno per commentare il tuo blog ? Siamo davvero arrivati fino a questo punto ?